L'Inter cade a Verona, il Milan allunga e la Roma insegue - Ilmetropolitano.it

L’Inter cade a Verona, il Milan allunga e la Roma insegue

Gli anticipi della tredicesima giornata di serie A confermano l’ottima condizione fisica della Roma che ritorna a vincere, grazie a una splendida serpentina di Menez e al gol di potenza di Borriello. L’anticipo serale, ha visto come protagonista il Milan di Allegri che con il gol di Zlatan Ibrahimovic  porta a casa i tre punti, ai danni di una buona Fiorentina.

L’altro anticipo di serie A vede la coppia Marotta – Del Neri ritornare al Marassi e vincere due a zero contro il Genoa di Ballardini. Il primo dei gol bianconeri è stato un regalo dello sfortunatissimo Eduardo che, non bloccando un tiro per niente irresistibile di Marchisio, spinge la palla in rete colpendola di testa. Il secondo invece lo segna Krasic, al suo rientro dopo la squalifica e l’infortunio.

A mettere la firma sul primo gol tra gli appuntamenti di domenica pomeriggio è il “pazzo” Pazzini che dopo solo otto minuti porta in vantaggio la squadra blucerchiato a discapito del Lecce di De Canio. È sempre lui a raddoppiare su calcio di rigore. Il Lecce si fa vedere in attacco con Di Michele, che segna la rete dell’uno a due. La squadra di De Canio si carica e riesce, in dieci uomini, a pareggiare con Diamutene; chiude definitivamente l’incontro Pazzini con la sua prima tripletta in campionato.

Cesena – Palermo è decisa dai gol di Ilicic e Miccoli che regalano la vittoria ai rosanero. Unica nota positiva per i ragazzi di Ficcadenti è la rete di Bogdani.

Caracciolo porta in avanti il Brescia su calcio di rigore, battendo il cagliaritano Agazzi. I rossoblu entrano trasformati nel secondo tempo e ribaltano il risultato prima con il bomber Matri e poi con capitan Conti.

Il match del Tardini tra Parma e Lazio termina in pareggio. A segnare per i gialloblu è Crespo; ci pensa Antonelli con un autogol a riportare il pari tra le due squadre.

Il Chievo travolge l’Inter per due a uno. Fantastica incornata di Pellissier pone fine al digiuno dei gialloblu che durava da 389 minuti; raddoppia Moscardelli. Ad accorciare le distanze è il solito Eto’o.

Il Bari di Ventura viene affondato da Terlizzi, centrale difensivo del Catania, che sfruttando un calcio piazzato, batte Gillet con un’incornata di testa . Panchina traballante per il tecnico che non riesce a fare uscire dal periodo di crisi la propria squadra, che nella passata stagione aveva regalato ottime prestazioni e un bel gioco.

Nel posticipo delle 20.45, poker del Napoli al San Paolo ai danni di un Bologna che, nonostante una buona determinazione, non è riuscito ad impensierire un Napoli apparso in ottima forma. Chi aveva ancora dubbi sulla solidità della squadra di Mazzarri riceve una risposta importante, significativa, dalla sfida contro il Bologna. Trascinati da un grande Lavezzi, al quale manca solo la rete, gli azzurri si riprendono il terzo posto in classifica, superando di nuovo Juve e Roma e lasciando l’Inter a quattro lunghezze. In rete nell’ordine Maggio, doppietta di Hamsik, momentaneo uno a tre di Meggiorini e sigillo finale di Cavani che, con questa rete raggiunge Eto’o in testa alla classifica dei marcatori della serie A.

Giuseppe Foti

banner

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Foti