La serie A torna nel giorno dell'Epifania che tutte le feste porta via - Ilmetropolitano.it

La serie A torna nel giorno dell’Epifania che tutte le feste porta via

La serie A torna finalmente a giocare, contro il volere dei giocatori, il sei Gennaio, giorno dell’Epifania. Gli appuntamenti che susciteranno forti emozioni non mancheranno.

Iniziamo dall’anticipo delle dodici e trenta tra Juventus e Parma. Dopo lo stop di Iaquinta e il recupero all’ultimo minuto di Amauri, la coppia d’attacco bianconera sarà formata con ogni probabilità da capitan Alex Del Piero e Quagliarella. Il Parma potrebbe schierare il neoacquisto Palladino in avanti con Giovinco e l’unica punta Crespo.

Nel match tra Bologna e Fiorentina ci sarà Boruc che si è allenato regolarmente con il resto del gruppo; Mutu, Vargas e Gilardino costituiranno il fronte offensivo dei viola. Sarà Di Vaio per il Bologna l’arma in più di Malesani.

Scontro all’ultimo sangue quello tra Brescia e Cesena ai bassi fondi della classifica; Ficcadenti non potrà contare sul terzino sinistro, Nagatomo, impegnato con la Nazionale in vista della Coppa d’Asia. Mister Beretta schiererà quasi sicuramente un 4-3-1-2, con l’airone Caracciolo regolarmente in campo.

Allegri ritorna al Sant’Elia da avversario, contro la sua ex squadra, ora in mano a Donadoni altro ex di turno. Il recupero lampo di Robinho relega FantAntonio in panchina. Lazzari, giocherà probabilmente dal primo minuto tentando di mettere in mostra tutte le sue qualità per vestire, magari da Gennaio stesso, la maglia rossonera.

Genoa – Lazio sarà una partita tutta d’attacco. Toni, con la speranza che non sia distratto dalle tante voci di mercato che lo assillano, potrà regalare i tre punti a mister Ballardini. Floccari, Zarate e il solito Hernanes risponderanno.

Il derby del Salento si giocherà a porte aperte, nonostante le indiscrezioni dei giorni passati. Ultima contro penultima sarà un incontro ricco di emozioni e grinta calcistica. Le possibilità di salvarsi per i ragazzi di Ventura iniziano a scarseggiare, non si possono fare passi falsi.

Il Palermo contro la Sampdoria dovrà fare a meno di Pinilla, fermo ai box per una frattura da stress al quinto metatarso, e Hernandez. In attacco giocherà come unica punta Miccoli, con alle spalle Ilicic e Pastore. I blucerchiati, dopo il grande colpo di mercato, Macheda, arrivato in prestito dallo United, vogliono ritornare ai piani alti della classifica. Ci penserà Pazzini in coppia con Marilungo a segnare.

Brutta botta per i giallorossi che non avranno a disposizione Pizarro che rimarrà in Cile fino al dodici Gennaio per risolvere i problemi al ginocchio. In attacco, contro il Catania, torna capitan Totti dal primo minuto in coppia con Borriello per dimostrare a tutti che non è un giocatore finito. Maxi Lopez agirà affiancato da capitan Mascara.

Il big match si giocherà la sera alle venti e quarantacinque quando ad affrontarsi, saranno Inter e Napoli. I nerazzurri perdono ancora una volta l’estremo difensore, Julio Cesar che farà coppia sugli spalti con Samuel Eto’o, squalificato. Mister, Leonardo, punterà su Milito e Pandev in attacco affidando le chiavi della difesa al neoacquisto Ranocchia in coppia con Lucio. Il Napoli contando su uno degli attaccanti più in forma in questa prima fase di campionato, Cavani, tenterà di espugnare San Siro.

Chiude la diciottesima giornata, l’incontro tra Udinese e Chievo.

Giuseppe Foti

banner

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Foti