Il Presidente del Consiglio Mario Monti ospite a “Porta a Porta”

“Con la manovra ho chiesto agli Italiani molti sacrifici”: Mario Monti debutta da Premier in televisione, scegliendo il salotto di Bruno Vespa per rispondere alle domande che affliggono ultimamente la Nazione, e per cercare di spiegare tecnicamente le scelte e i motivi che hanno portato a decisioni e provvedimenti così drastici. Il timore di rivolte, scioperi e malcontento generale, sono ipotesi prese ampiamente in considerazione dal Premier, che in ogni caso si affida alla comprensione del popolo Italiano (ben lontano viste le novità economiche pesanti ed insostenibili dall’essere pro-manovra). E nonostante la confusione, la tragicità del momento e la paura di non veder un futuro dignitoso per le generazioni future, il Governo esclude la possibilità di introdurre emendamenti, dal momento che il tempo per risollevare la situazione finanziaria del Paese è davvero limitato e il margine di flessibilità è pochissimo. Il punto cruciale sembra essere quello riguardante le pensioni, ma distogliere l’attenzione dalla crisi che investe i mercati non è un errore da commettere: “la politica se coordinata a livello europeo, e forse anche mondiale, può avere il meglio dai mercati senza doversi inginocchiare”. Tra la reintroduzione dell’Ici sulla prima casa, l’aumento dell’Iva, il tempo che stringe, le forzature politiche, e l’aumento del prezzo della benzina, quali sono le speranze di un cittadino italiano? Tra lacrime e parole televisive, tasse che sembrano gravare sui più poveri, bisogna stringere i denti, e sperare che questa fase di transizione duri poco. La convinzione che le norme vengano adottate e che il senso di giustizia sia indirizzato verso misure eque, sono i principi che possono aiutare gli italiani a tener saldi i nervi.

Annamaria Milici

Recommended For You

About the Author: Annamaria Milici