Boom di visitatori per i Bronza. Scommessa vinta!

Le previsioni parlano di circa tremila visitatori: l’ingresso free al nuovo e moderno Museo Nazionale che ospita i Bronzi di Riace ritornati nella loro sede naturale, è stato un successo. Sin dalle primMuseo visita Bronzie ore della mattina centinai di persone si sono messe in coda per poter ammirare i due Guerrieri rientrati da poco nella struttura di piazza De Nava da poco inaugurata alla presenza del Ministro Bray. Vincente, dunque, si è rivelata la volontà di chi si è battuto con vigore per l’apertura del ritorno dei Bronzi al Museo entro la fine del 2013, consapevoli della grandissima potenzialità turistica ed economica che le due statue rappresentano per il territorio reggino e calabrese. Vincente si è dimostrata anche al campagna promozionale avviata dalla Regione Calabria, in questi giorni, suoi maggiori network nazionali. Un “rumors” comunicativo che ha girovagato per le maggiori radio e televisioni italiani ottenendo il primo., parziale ma significativo riscontro.  Nei giorni scorsi ho detto che la riapertura del Museo Nazionale ha, di fatto sancito, la rinascita di Reggio. La presenza, oggi, di tutti questi visitatori è la testimonianza di quanto palazzo Piacentini sia fondamentale per lo sviluppo della città e di tutta la Calabria”. Lo afferma – attraverso una nota dell’ufficio stampa della Giunta – il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti. “E’ necessario investire – afferma Scopelliti – ed in questi giorni, attraverso gli spot nazionali, televisivi e radiofonici, stiamo veicolando l’immagine positiva di tutto il nostro territorio. Abbiamo sempre sottolineato l’importanza di questo strumento per lo sviluppo della Calabria, tanto da mettere a disposizione ben 5 milioni di euro per il completamento dei lavori. La straordinaria affluenza di visitatori, odierna e dei giorni passati, e la loro soddisfazione nell’ammirare i Bronzi – conclude il Governatore della Calabria Scopelliti – confermano la lungimiranza della nostra attività per il rilancio del Museo”. La lunga fila che fin da stamane sta occupando le strade adiacenti il Museo Nazionale della Magna Grecia testimonia il grande interesse che le Statue bronzee da Riace suscitano a più di quarant’anni dal loro ritrovamento. Si può parlare di una vera e propria festa di accoglienza, per la quale si sono mossi centinaia di visitatori, la gran parte dei quali provenienti da fuori città”Lo ha dichiarato in una nota l’Assessore regionale delle Attività Produttive Demetrio Arena. “Ha avuto quindi ragione chi ha insistito sul ritorno dei Bronzi nel Museo nel più breve tempo possibile: l’offerta culturale della città è stata per lungo tempo compromessa i due suoi protagonisti indiscussi. Nell’esprimere rammarico sui tempi di un riallestimento che ha superato i limiti della tollerabilità,  si deve prendere atto che la presenza dei due capolavori sia la premessa necessaria per l’avvio di una seria politica turistica nella città e nella Regione.  Bentornati dunque ai Bronzi – continua Demetrio Arena – e benvenuti a tutti coloro che, nel visitarli, vorranno anche godere delle numerose altre bellezze custodite nel Museo stesso e nella città: credo che sia necessario resettare quanto fino ad oggi si è detto e fatto per procedere, nel più breve tempo possibile alla piena fruibilità del Museo e di tutti gli altri poli di attrazione culturale: tutti i soggetti coinvolti, pubblici e privati, operino in sinergia perché finalmente la cultura possa rappresentare la principale leva su cui fondare lo sviluppo socioeconomico di Reggio. Questa occasione non si può e non si deve perdere!”

banner

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor of www.ilmetropolitano.it.