Si conclude il concorso “Vivere il Parco Nazionale dell’Aspromonte”

vincitori e commissioneSi è conclusa a Gerace nella sala conferenze del Museo Civico, la manifestazione “Vivere il Parco Nazionale dell’Aspromonte” con la premiazione dei vincitori. La commissione, composta dalla Dott.ssa in lettere moderne Adriana Caccamo, dalla Prof.ssa Luciana Vita, dalla pianista e Dott.ssa in Musicologia e Beni Musicali Loredana Pelle, tra i lavori presentati, ha scelto di premiare i  lavori dal contenuto più significativo e  maggiormente attinente con quanto richiesto dal bando. Terzo classificato, “evviva a ccu’ balla il rito della tarantella a Polsi”, videoclip presentato da Murace Nicola, nato a Bivongi e residente Bivongi. Ecco le motivazioni: per aver focalizzato la sua attenzione su un aspetto particolare, “il folclore”, attraverso la tradizione popolare. La targa  è stata consegnata dal Direttore Artistico dell’Accademia Senocrito, Loredana Pelle. Seconda classificata, “Bianco Monte”,  lirica presentata da Zangara Maria Eleonora, Geracese, residente a Locri. Le motivazioni: per aver dato una visione molto intima e personale del Parco d’Aspromonte, con notevole espressione poetica regalando al fruitore visioni immaginifiche ricche di suggestive emozioni. La targa è stata consegnata dal Sindaco di Gerace Giuseppe Varacalli. Primi classificati in ex aequo Luciano Bruno Salvatore, nato a Staiti e residente a Brancaleone, con una poesia in vernacolo “Asprumunti” e Rubino Giuseppe, nato a Locri e residente a Locri, con una canzone recitata “Asprumunti” accompagnato alla chitarra dal maestro Alessandro Alia. La motivazione univoca: per aver valorizzato le risorse naturali e culturali del Parco D’Aspromonte attraverso gli occhi di chi ci abita e del visitatore, focalizzando l’attenzione su natura e tradizione popolare. Le targhe sono state consegnate dal Presidente del Parco D’Aspromonte prof. Giuseppe Bombino.

Recommended For You

About the Author: Sonia Polimeni