Estate 2016 agriturismo in aumento

cascine-lombarde-c

08/08/2016 12:30 – L’estate del 2016 la si potrebbe vedere come l’estate degli agriturismi. Da un’analisi della Coldiretti/Terranostra pubblicata da Ansa.it, possiamo vedere come 6,5 milioni di persone nell’estate 2016 abbiano preferito gli agriturismo agli alberghi ed appartamenti. Secondo le stime ci sarebbe stato un incremento dell’8% rispetto allo scorso anno. Questo aumento si è dovuto principalmente per l’aumento dei turisti stranieri in specialmodo tedeschi, francesi e del nord Europa. La maggior concentrazione di turisti, come ormai siamo abituati, si ha ad Agosto, e le mete preferite sono sopratutto le località vicino al mare ed alla montagna, ma non vengono disdegnate le città d’arte e le campagne. I turisti cercano la tranquillità e la genuinità del cibo che oggi stà scomparendo piano piano, e possiamo dirlo, anzi direi urlarlo, che la nostra penisola è campione mondiale in merito aibi caratteristici ed alla genuinità dei prodotti. Possiamo notare in grande crescita le presenze nel mezzogiorno con la Puglia in testa ma anche la Sicilia, la Calabria e la Campania lungo la costa e nelle aree archeologiche ma bene anche per le Regioni del Centro e quelle del Nord. Molti agriturismi si sono attrezzati con l’offerta di alloggio e di pasti completi, ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di campagna amica. Il 70% degli italiani in vacanza durante l’estate 2016 visita frantoi, malghe, cantine, aziende, sagre, agriturismi o mercati degli agricoltori per acquistare prodotti locali a chilometri zero. Quindi tutto sommato l’agriturismo riesce ad accontentare tutti i palati, dai più raffinati a quelli in cerca di rusticità.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi