Reggio Calabria. Ancora non rimosse le radici del grosso pino caduto in inverno

La situazione indecorosa di degrado urbano che si può osservare nelle foto è relativa ad una zona centrale del Viale Aldo Moro e perdura da molti mesi. Riguarda un grosso pino caduto in strada distruggendo alcune auto parcheggiate a causa delle del  forte maltempo adagiato sul marciapiede dai Vigili del Fuoco lo stesso giorno e poi li abbandonato per mesi sino a quando e stato sezionato e rimosso per una parte da una ditta e per altra da avventori che ne ricavavano legna da ardere. Ed infatti è rimasta li da quasi un anno la sola parte che non serve a nulla quella delle radici con tanto di terreno. Nonostante le numerose segnalazioni e lamentele di residenti e commercianti qualla parte dell’albero, evidentemente inservibile è lì adagiata e fa da attrazione anche per coloro che non pagando la tassa sulla spazzatura la usano come centro di raccolta rifiuti a cielo aperto. Una vergogna senza fine ed un attentato alla salute, soprattutto dei più piccoli, in quanto qualche centinaio di metri più in la c’è una scuola elementare per cui la via è “battuta” dai piccoli scolari e da chi li accompagna. Nella speranza che dopo l’ennesima segnalazione qualcuno mosso da senso civico venga a rimuovere il tutto ci sentiamo di sottolineare la superficialità con cui è stato affrontato il problema dei grossi alberi caduti durante l’Inverno, sarebbe bastato potarli ma non è stata fatta alcuna “manutenzione” sui grossi pini che quindi ai primi temporali torneranno ad essere un rischio per la zona.

 

FMP

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager