Regionali. Toti: Maggioranza degli italiani non vuole PD-M5S

“Se fossi in Lunardon mi preoccuperei di Accrocchio in Liguria”

(DIRE) 9 Set. – “Se il Partito Democratico uscisse dai palazzi, dove fa gli accordi per il potere, e scendesse in piazza come abbiamo fatto noi oggi, si renderebbe conto che la maggioranza degli italiani non vuole questo governo. Se fossi in Lunardon mi preoccuperei per questo piu’ che per come gestiamo la Liguria che sta crescendo in ogni settore, nonostante le difficolta’ avute”. Cosi’ il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, risponde agli attacchi del capogruppo del Pd in consiglio regionale, Giovanni Lunardon, per la sua partecipazione alla manifestazione di Roma contro il nuovo governo. “Turismo, porto, aeroporto e occupazione- aggiunge il governatore- hanno il segno piu’ e siamo convinti che i liguri ci rinnoveranno la loro fiducia alle prossime elezioni. Anche perche’ l’alternativa sembra sia un’alleanza barzelletta Pd e Movimento Cinque Stelle, come annuncia Raffaella Paita in una lunga intervista su ‘Repubblica’ (che strano!)”.  Per Toti, “se fossi in Lunardon mi preoccuperei di questo strano accrocchio, unito solo dalla brama di potere che caratterizza il Pd, soprattutto in Liguria. La Paita, infatti, non contenta di essere stata mandata a casa dai liguri e di aver messo in ginocchio la nostra regione, dice che il Pd e’ pronto per le regionali a unirsi ai 5 Stelle. Esattamente quelli che dicono no alla Gronda, che vorrebbero chiudere le aziende di tecnologie militari, che vorrebbero cancellare dal territorio le riparazioni navali e le crociere, che sono contrari allo sviluppo, nemici delle imprese, che odiano le liberta’ economiche ma che amano la decrescita felice”. Inoltre, aggiunge il governatore, “c’e’ una sostanziale differenza di cui non tengono conto gli esponenti del Pd: a Roma hanno potuto fare questa alleanza senza consultare i cittadini, mentre in Liguria, loro malgrado dovranno andare alle urne e finalmente i liguri potranno scegliere tra la Paita e la Salvatore, unite dal potere, o un centrodestra unito dalla voglia di continuare il cammino di crescita e sviluppo iniziato quattro anni fa”. (Sid/ Dire) 16:13 09-09-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1