Reggio Calabria, Regionali: bagno di folla per l’inaugurazione della segreteria politica di Roberto Vizzari (Udc) - Ilmetropolitano.it

Reggio Calabria, Regionali: bagno di folla per l’inaugurazione della segreteria politica di Roberto Vizzari (Udc)

Un vero e proprio bagno di folla per l’inaugurazione della segreteria politica e per la presentazione della candidatura di Roberto Vizzari al Consiglio Regionale della Calabria per le prossime elezioni del 26 Gennaio. Vizzari, candidato con l’Udc nella Circoscrizione Sud, è stato accolto ieri, a poche ore dall’ufficializzazione delle liste, da centinaia di persone, amici e sostenitori, che hanno letteralmente preso d’assalto i locali di via Veneto, ed a seguire la sala congressi del Grand Hotel Excelsior, partecipando all’avvio della campagna elettorale dell’ex Sindaco di San Roberto.

“Numeri importanti – ha detto, durante il taglio del nastro, Roberto Vizzari – che confermano la bontà della mia scelta e che mi spingono ad intraprendere questo percorso con rinnovato entusiasmo, con grande emozione e tantissimo orgoglio. Ringrazio quanti hanno risposto all’invito e tutti quelli che, con la loro partecipazione ed il loro calore, hanno testimoniato la vicinanza ad un nuovo progetto politico che ci vedrà protagonisti in Calabria”.

Amministratori locali, volti noti della politica, rappresentanti di associazioni, ma soprattutto tanti cittadini comuni hanno tenuto a battesimo il punto di ascolto fortemente voluto e realizzato da Roberto Vizzari nel cuore di Reggio Calabria, a due passi dal Museo Archeologico, e nato con l’idea di garantire sostegno e vicinanza alla popolazione, e per riaffermare la centralità della città e dell’area metropolitana nei progetti di sviluppo futuri. Ad accogliere i tantissimi simpatizzanti e cittadini in Via V. Veneto (al civico 81/B PIANO TERRA) è stato lo stesso Roberto Vizzari. Presente l’intero quartier generale dell’Udc, partito che da tempo è sceso in campo a sostegno della sua candidatura e che, anche attraverso le dichiarazioni del Commissario Cittadino Paolo Arillotta, del Vice Segretario Regionale Luigi Fedele e del Segretario Regionale Francesco Talarico, ha ribadito la volontà di puntare fortemente su Vizzari. Intervenuti, in rappresentanza dei partiti della coalizione, il senatore di Forza Italia Marco Siclari, e l’Assessore al Comune di Villa San Giovanni della Lega, Francesca Anastasia Porpiglia.

“Abbiamo creato una squadra forte e competitiva – ha detto Luigi Fedele – dove ci sono candidati di punta come Roberto Vizzari e sono estremamente convinto che il 26 gennaio ci troveremo davanti un grande risultato dell’Udc. Quel giorno non saremo più un piccolo partito”. “E’ davvero un grande piacere ed una grande emozione essere qui oggi con voi – ha aggiunto – e notare questa presenza così massiccia. Mentre gli altri hanno avuto difficoltà a formare le liste, mentre gli altri tentennano, Roberto Vizzari e l’Udc sono già partiti con quella che è la prima presentazione ufficiale di una candidatura in Calabria”. “Vogliamo dare un impulso nuovo, per questo abbiamo scelto persone nuove. Su tutte Roberto Vizzari. Non devo dirvi io chi è, per lui parlano i 15 anni in cui ha amministrato il Comune di San Roberto, e gli anni in cui ha guidato i Sindaci dell’Area dello Stretto, con sagacia, tenacia e con una grande capacità di coinvolgere tutti i cittadini. Una comunità, quella sanrobertese, che negli anni, grazie alle battaglie del proprio Sindaco, è riuscita a diventare un punto di riferimento per tutta l’Area metropolitana”.

“Con le nostre liste e queste candidature – ha esordito Franco Talarico – vogliamo rimettere al centro la politica, contrastare populismi e voti di protesta e rimettere in carreggiata la nostra regione e il nostro paese dopo anni di crisi e immobilismo. In Calabria, dove Oliverio ha fallito su tutta la linea, il suo successore Callipo, rappresentato come il cambiamento, ma che cambiamento non è, imbarca tutti gli uomini o quasi del Governatore uscente, mantenendo una continuità disastrosa”. “La Calabria si può gestire e governare bene – ha continuato – solo con una squadra di amministratori capaci, competenti. Basta con una Giunta anonima come quella dell’ultima legislatura, basta con un Presidente che tiene per sé 40 deleghe e basta ad una regione che pensa di poter vivere senza turismo ed agricoltura”. “Perché Roberto Vizzari? Perché è un uomo del fare, un amministratore che prende impegni con le comunità e li rispetta. L’affetto che vedo qui in questa platea testimonia che c’è una reale voglia di cambiamento. Lo sosteniamo con tutte le forze perché è un uomo che è voluto bene e stimato da tutti, anche da coloro che fanno parte di altri partiti. E’ stato sempre presente in tutte le sedi istituzionali e con lui si può lavorare come collettivo. La Calabria la possono cambiare persone come lui, e mi auguro che il 26 gennaio potremo ritrovarci qui per festeggiare la sua elezione”.

Emozione – poi – per le testimonianze di chi Roberto Vizzari lo conosce da vicino. Il figlio, in rappresentanza della famiglia, insieme ad un suo caro amico e ad una giovane cittadina di San Roberto hanno spiegato, dal loro punto di vista, i motivi per sostenere la sua candidatura, tra la commozione generale dei partecipanti. Emozione, che è stata visibile, anche durante l’intervento finale del protagonista della serata, che ha detto: “Mi candido con una grande voglia di mettermi in gioco, perché ho voglia di innovare, perché ho voglia di essere a disposizione della collettività, perché credo che sia giusto che la politica proponga nuove persone per dimostrare che non è la somma dei vecchi partiti del passato, bensì una nuova realtà.  Ormai da molto tempo, e chi mi conosce lo sa, il concetto che riempie il mio quotidiano è l’impegno. Da Sindaco prima, da candidato al Consiglio Regionale adesso”. “Ho deciso di impegnarmi – ha aggiunto Vizzari – perché non basta lamentarsi per migliorare le cose: la Calabria non ha più tempo da perdere. Ha bisogno di un cambiamento netto, a cominciare da coloro che nelle istituzioni hanno la responsabilità di rappresentare il popolo. Per recuperare credibilità e dare fiducia ai nostri giovani bisogna cambiare drasticamente rotta. Con coraggio e con la forza delle idee”.

Perché l’Udc?

“Perché credo che l’ area moderata di centro sia esattamente lo spazio dove devono maturare le decisioni importanti e lungimiranti per l’intera nazione, perché ritengo che il centrodestra in Italia per poter essere una forza di governo debba avere un centro forte e costruttivo, e perché credo che la politica abbia veramente bisogno di moderazione, di ragionamento e di condivisione”.

Quali progetti?

“Il mio intento fondamentale è quello di lavorare per (ri)trovare la vera identità della nostra regione: una realtà turistica con potenzialità internazionali e con forti legami culturali con il territorio e le tradizioni. Abbiamo creato un programma che non sia un libro dei sogni, ma che guardi alla realizzazione concreta di ciò che, realmente, si può fare”. “Una intensa programmazione le cui priorità siano il lavoro e l’occupazione, la sanità, i giovani e le infrastrutture. Mettiamo al centro del nostro pensare ed agire i giovani, le opportunità che dobbiamo offrirgli, gli spazi che dobbiamo restituire loro.  I nostri figli devono frequentare le nostre scuole e le nostre Università, i nostri figli devono avere le proprie opportunità lavorative in questa terra, altrimenti questa sarà sempre più povera e desolata”.

Il futuro

“Una grande sfida ci attende, abbiamo il dovere di crederci” ha detto Roberto Vizzari. “Sono convinto che la Calabria che ho in mente è la Calabria che avete in mente anche voi. Vogliamo una terra che non si arrenda, che lotti contro le ingiustizie. Una regione dove nessuno si senta un cittadino di serie B, o addirittura di serie C come spesso è capitato, dove nessuno si senta abbandonato”. E ha concluso: “Insieme, possiamo realizzare tutto questo. Da qui, da oggi, passa il nostro futuro. Vi chiedo di votare con coscienza, per una Calabria libera”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1