Fratelli d’Italia: la Città Metropolitana di Reggio Calabria è un bolide con un motore rombante ma attualmente fermo ai box - Ilmetropolitano.it

Fratelli d’Italia: la Città Metropolitana di Reggio Calabria è un bolide con un motore rombante ma attualmente fermo ai box

“Reggio Città Metropolitana, un territorio da esaltare – incontro sul tema della valorizzazione del territorio per rilanciare il sistema produttivo, agricolo, turistico e commerciale”. E’ questo il titolo dell’iniziativa promossa nei giorni scorsi dal Circolo di Fratelli d’Italia “Antonio e Ciccio Franco”, che rientra fra le manifestazioni organizzate nel contesto del 52° anniversario della Rivolta di Reggio.

Al convegno, moderato dal Presidente del Circolo Saverio Laganà, hanno partecipato i vertici locali del partito: dal Commissario provinciale Denis Nesci, al capogruppo in Consiglio Regionale Giuseppe Neri; ai vari Responsabili dei dipartimenti: Isidoro Alampi, Carlo de Blasio, Luisa Curatola e Alessandro Montesano, il Rappresentante di Gioventù Nazionale Bernardino Cordova. Nutrita anche la presenza di esperti e delle categorie produttive: per Copagri Giuseppe Barbaro, l’economista Antonio Del Pozzo, il Presidente di Confcommercio Lorenzo Labate, per Federbalneari Massimo Nucera, l’Imprenditore agricolo Francesco Saccà, per Reggio Futura Pinella Stracuzzi, il Presidente della Camera di commercio Ninni Tramontana.

Le conclusioni sono state affidate al Vicepresidente dell’Assemblea Nazionale di FdI Marco Cerreto e all’Assessore regionale allo Sviluppo economico e al Turismo Fausto Orsomarso.
Le tematiche trattate durante l’iniziativa hanno suscitato l’attenzione dei rappresentanti delle associazioni di categoria presenti, che hanno tracciato un quadro reale della situazione economica del territorio. Sono stati trattati numerosi temi e sono emerse diverse criticità che Fratelli d’Italia da subito intende porre all’attenzione degli Organi preposti.

In particolare si ritiene indispensabile ed indifferibile che la Regione assegni alla Città Metropolitana di Reggio Calabria le funzioni in delega per i settori previsti dalla normativa vigente (fra cui agricoltura, turismo, formazione professionale), sul punto si registra la convergenza dell’Assessore regionale Orsomarso e del capogruppo in consiglio Neri, che si sono impegnati a portare la questione all’attenzione del Governo regionale. In relazione ai temi dell’ambiente, del territorio e dell’agricoltura si è discusso e si è evidenziata l’importanza fondamentale di interventi sinergici per sviluppare le attività di sfruttamento e valorizzazione delle risorse naturali, unitamente a quelle turistiche e culturali e si è riscontrata la necessità che l’ amministrazione locale acquisisca un ruolo propulsivo ed attivo in tali direzioni sviluppando alcuni strumenti normativi previsti e già validamente adoperati altrove, cioè le De.Co. (denominazione Comunale di origine dei prodotti).

Dal mondo delle imprese e dei settori produttivi è emersa la necessità di realizzare un collegamento strutturato fra le rappresentanze delle associazioni, gli esponenti istituzionali ed i rappresentanti politici del territorio. Fratelli d’Italia ha aderito con piacere a queste richieste. I rappresentanti dei balneari hanno evidenziato le enormi difficoltà che la normativa introdotta, in materia di concessioni, provocherà alle loro aziende e chiedono un tempestivo intervento del Governo regionale, a tal proposito l’assessore Orsomarso, che già si era dimostrato attento alle problematiche, ha confermato il suo accordo e l’impegno sul punto.

Un toccante grido di allarme è stato lanciato da alcuni imprenditori agricoli che si sono sentiti abbandonati dalle Istituzioni, anche e soprattutto in relazione alle problematiche emerse per effetto della piaga degli incendi estivi, infatti a tutt’oggi aspettano i ristori, raccogliendo la disponibilità ad attivarsi per trovare una soluzione al problema.
Il Vice presidente dell’assemblea nazionale di FdI, Marco Cerreto, ha concluso i lavori con una relazione dettagliata in merito alla nuova organizzazione delle politiche d’intervento in agricoltura e territorio comunitarie indicando la direzione verso cui bisogna andare per sfruttare le rilevanti risorse finanziarie messe a disposizione dalla Comunità Europea anche con riguardo al migliore sfruttamento delle nostre risorse peculiari come bergamotto ed olivo. Il Dipartimento agricoltura di FdI ha assunto l’impegno di mantenere uno stretto collegamento tra le realtà produttive del territorio e i riferimenti nazionali.

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1