California: il 70% delle spiagge potrebbero svanire

Il riscaldamento globale sta “spazzando” via la sabbia

Le spiagge dorate della California da sempre protagoniste delle serie tv e film americani, potrebbero sparire per sempre entro il 2100. Come rivela uno studio effettuato dall’Us Geological Survey (Usgs), che mostra che tra il 25% e il 70% delle spiagge potrebbero essere sostituite da scogli e dirupi.

Un dato preoccupante, le spiagge californiane non solo un simbolo di questo stato, ma da sempre sono state un’attrazione turistica,specialmente per i surfisti. La loro scomparsa potrebbe portare a gravi problemi economici interni.

La ricerca è stata effettuata con delle immagine satellitari raccolte negli ultimi 20 anni, diverse foto che testimoniano il cambiamento di due decenni di  una costa lunga  ben 2 mila chilometri. Come diversi  innalzamenti del livello del mare, scatenati dalla crisi climatica che da qualche anno preoccupa il nostro pianeta.

foto di GNS

“Le spiagge sono forse la caratteristica più iconica della California e il rischio di perdere quest’identità è concreto”,  queste sono parole scritte da Sean Vitousek, il ricercatore che ha guidato e condotto l’analisi, e  ha indicato le zone di  Point Arena e Humboldt Bay nel Nord della California, Pismo Beach e Morro Bay nel centro, Newport Beach e San Clemente nel sud, come le aree più a rischio.

La California Coastal Commission, da un paio di anni sollecita le città a  rafforzare la loro costa, con costruzioni di dighe, o  con il posizionamento di diverse rocce, quest’ultime possono aiutare ad attuare le onde. Vitousek ha sottolineato che solo con l’intervento dell’essere umano si potrà evitare una possibile erosione (fonte: rainews.it).

AO

banner

Recommended For You

About the Author: Pr3