Pallavolo. VNL Femminile: esordio vincente dell’Italia, 3-0 alla Bulgaria

Secondo successo nella fase intercontinentale della competizione

(DIRE) Roma, 14 Giu. – Buona la prima per le azzurre ad Hong Kong. L’esordio nel Pool 3 ha infatti sorriso all’Italia che ha battuto la Bulgaria 3-0 (25-17; 25-19; 25-23) ottenendo il secondo successo nella fase intercontinentale di Volleyball Nations League. Un’importante iniezione di fiducia per le ragazze del CT Davide Mazzanti che al termine di un match giocato con ritmo e concentrazione non hanno lasciato che le briciole alle bulgare guidate in panchina dall’italiano Lorenzo Micelli. Domani Sylla e compagne torneranno in campo per affrontare alle ore 14:30 italiane (in di retta su Sky Sport Arena con telecronaca di Roberto Prini e commento di Francesca Piccinini) la Repubblica Dominicana sconfitta all’esordio ad Hong Kong (1-3) dall ‘Ancora battuta Polonia. CRONACA – Il primo sestetto scelto da Mazzanti ad Hong Kong vede Bosio in regia, Nwakalor opposto, Omoruyi e Sylla schiacciatrici, Danesi e Mazzaro al centro e libero Parrocchiale. Le azzurre impiegano qualche scambio per carburare prestando il fianco ad una Bulgaria piuttosto cinica nello sfruttare qualche indecisione in ricezione dell’Italia (2-4). Nelle fasi di rodaggio sono Nwakalor e Omoruyi a tenere le azzurre in scia di Yordanova e Todorova (6-8) che però poco possono quando salgano di colpi anche Sylla, Danesi e Mazzarro. Gli automatismi azzurri, con capitan Sylla in grande spolvero, iniziarono a funzionare producendo lo strappo decisivo (19-14) poi chiuso dall’attacco di Nwakalor che manda i titoli di coda del primo set 25-17.

L’inerzia del match non cambia dopo la pausa: le bulgare provano a spingere al servizio trovando un ace di Marinova ma Sylla, Nwakalor e Danesi non intendono concedere sconti portando l’Italia subito sul +3 (10-7) costringendo coach Lorenzo Micelli timeout. Il forcing azzurro prosegue incessante nonostante qualche timido tentativo di rimonta guidato da Yordanova e Marinova. Le azzurre giocano in fiducia e, nonostante un mini break firmato da Becheva, chiudono in scioltezza anche il secondo parziale grazie all’ottimo lavoro offensivo di Nwakalor, Omoruyi e Sylla (25-19). Una combattiva Marinova apre il terzo parziale ma l’Italia non si guarda più indietro. Nwakalor e Mazzaro si prendono il proscenio rispettivamente in attacco ea muro lanciando le azzurre subito sul 7-5. La Bulgaria prova a dare il tutto per tutto e, aggrappandosi alle giocate offensive di Marinova e Becheva, torna anche a contatto (14-14) costringendo al timeout Mazzanti. Una pausa che produce prima un attacco murato di Sylla e poi un 3-0 di parziale firmato da Nwakalor e Bosio (17-15). Proprio sul più bello l’Italia concede il fianco ad una Bulgaria che con Yordanova, Todorova e Brakova rimette in piedi la partita complice qualche errore di troppo in ricezione delle azzurre (20-21). Nel momento di difficoltà Sylvia Nwakalor si carica sulle spalle le sue trovando gli attacchi che danno il la alla fuga per la vittoria delle azzurre. A mettere la parola fine al match è però un attacco di Sylla per il 25-23 finale. (Com/Gas/ Dire) 15:59 14-06-23

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1