Trentino Cup all’Italia: Cina ko 79-61 (Spagnolo, 13 e MVP)

La vittoria della Trentino Basket Cup, che male non fa. Un bagno di pubblico in festa alla BLM Arena. Una squadra che reagisce nelle difficoltà e mostra evidenti segnali di crescita minuto dopo minuto. Sono tante le buone notizie con le quali gli Azzurri salutano oggi il Trentino dopo il raduno di Folgaria e il torneo che in campo ha visto anche Cina, Capo Verde e Turchia.

Dopo il successo all’overtime con la Turchia in semifinale, oggi la squadra di coach Pozzecco ha sconfitto la Cina (79-61), ipotecando la vittoria già nel corso di un primo tempo molto convincente. Il miglior marcatore con 13 punti è stato Matteo Spagnolo, poi premiato come MVP del torneo. In doppia cifra anche Momo Diouf (12), Giampaolo Ricci (11), Guglielmo Caruso (11) e Gabriele Procida (10). Nella finale per il terzo posto, la Cina si è imposta su Capo Verde col punteggio di 90-63.

In serata, Riccardo Visconti è stato autorizzato a lasciare il raduno Azzurro.

Le parole di Gabriele Procida: Sono veramente felice di far parte di questo gruppo, la mia prestazione di questa sera è merito dei miei compagni. Siamo uniti, mettiamo energia in ogni possesso, difendiamo e ci passiamo la palla. Ma soprattutto ci divertiamo tanto a giocare insieme”.

Il commento di Matteo Spagnolo. “Siamo una famiglia, come ha detto anche Gabriele è bello fare parte di questo gruppo. Abbiamo carattere e in campo si vede, mettiamo cuore in ogni momento. Questo gruppo è veramente molto unito”.

Così il CT Pozzecco al termine del match: Prima di tutto vorrei ringraziare Riccardo Visconti per ciò che ha dato alla squadra in questi giorni di raduno. È un giocatore di alto livello e ci ha aiutato in questo percorso di costruzione del gruppo. Dispiace davvero. Questi ragazzi sono tutti meravigliosi e ho una grande considerazione per tutti loro. Dobbiamo continuare a lavorare e a stare bene insieme”.

Lasciato il Trentino, l’Italia farà tappa ad Atene per giocare il prestigioso Torneo dell’Acropolis, ormai uno degli appuntamenti fissi del basket estivo per Nazionali. Ad attendere gli Azzurri, la Serbia (9 agosto, ore 18.45 italiane) e i padroni di casa della Grecia (10 agosto, ore 18.45 italiane). Due match contro due delle formazioni più forti in Europa e nel mondo.

La cronaca. Spissu, Tonut, Datome, Polonara, Caruso è il quintetto di partenza e la scena se la prende subito Zhou Qi, centro cinese che ne mette 8 di fila e propizia l’11-4 giallorosso: l’Italia non si scompone, recupera un paio di palloni e trova fluidità in attacco. Il successivo parziale di 18-4 è figlio della triple di Datome e Pajola oltre che dei liberi di Spagnolo. I 4000 della BLM Arena sprigionano energia positiva e accompagnano gli Azzurri fino al 27-19 di fine primo quarto, chiuso dalla magia di Spagnolo che imbecca Pippo Ricci a fil di sirena.

La doppia cifra di vantaggio (33-23) arriva a metà secondo quarto, subito consolidata dal piazzato di un Diouf molto efficace nei due lati del campo. L’Italia convince e diverte ora, alza i giri del motore in difesa e trova punti in transizione toccando anche il +17 sul 40-23. Anderson limita i danni per la Cina sulla sirena prima dell’intervallo lungo, a cui si va sul 42-31.

La forbice si allarga nel corso del terzo quarto con la tripla di Caruso sull’ennesima assistenza di Spagnolo e poi con l’appoggio di Diouf (53-35), il possesso successivo della Cina si spegne con un’infrazione di 24 secondi e tutta la panchina Azzurra è in campo ad applaudire. A partita in ghiaccio, c’è tempo per ammirare una schiacciata sensazionale di Procida, la tripla di Diuof e un paio di penetrazioni ispiratissime di Spagnolo. I più giovani della truppa, ma non si direbbe. L’epilogo è da brividi, con i 4000 della BLM Arena tutti in piedi a festeggiare gli Azzurri. Grazie, Trentino!

Il tabellino della finale

Finale 1°-2° posto
Italia-Cina 79-61 (27-19; 15-12; 19-11; 18-20)

Italia: Spissu* 2 (1/1), Tonut* 2 (1/1, 0/1), Melli ne, Fontecchio ne, Ricci 11 (4/8, 1/2), Spagnolo 13 (4/6, 0/1), Caruso* 11 (3/4, 1/1), Polonara* 5 (1/2 da 3), Diouf 12 (3/5, 1/1), Visconti 1 (0/1, 0/3), Severini 2 (1/2, 0/1), Procida 10 (2/6, 2/3), Woldetensae (0/1 da 3), Pajola 5 (1/1, 1/4), Datome* 5 (1/1, 1/2). All: Pozzecco
Cina: Mingxuan ne, Jiwei (0/1, 0/3), Shuo 3 (0/1, 1/4), Rui* 7 (2/4, 1/2), Peng* (0/3, 0/3), Zhelin 6 (2/2), Zhou Qi* 12 (3/8, 1/1), Ming Hui ne, Yongxi* 5 (1/3, 1/1), Jinquiu 9 (3/6), Junglong 2 (0/1 da 3), Hao ne, Anderson 11 (3/6), Zhenlin* 6 (0/2, 2/3). All: Djordjevic

Tiri da due Ita 21/36, Cin 14/36; Tiri da tre Ita 8/22, Cin 6/18; Tiri liberi Ita 13/18, Cin. Rimbalzi Ita 33, Cin 33 (Anderson 6). Assist Ita 19 (Spagnolo 5), Cin 8.
Usciti 5 falli: –

Note: Fallo tecnico a Djordjevic a 55″ del primo quarto. Secondo fallo tecnico ed espulsione per Djordjevic a 8′ 23″ del terzo quarto.
Arbitri: Roberto Begnis, Saverio Lanzarini, Fabrizio Paglialunga
Spettatori: 4.000

c.s. –  FIP

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano