Miss Italia Calabria ha incoronato Miss città di Mormanno

I riflettori di Miss Italia Calabria si accendono su una nuova reginetta di bellezza: Elisa Novello è Miss Città di Mormanno. La vincitrice della ventottesima tappa di Miss Italia Calabria ha conquistato la giuria dell’ultima selezione provinciale della stagione guadagnandosi il pass per le attesissime prefinali nazionali di Miss Italia. Sul secondo gradino di questo affascinante podio, c’è Aurora Trepiccione, vincitrice del titolo di Miss Rocchetta Bellezza. Al terzo posto, Chiara Corrente ha indossato la fascia di Miss Framesi con orgoglio. La quarta posizione è stata guadagnata da Francesca Desiree Romano. Il quinto posto brilla con Barbara Prezioso. L’elenco delle protagoniste di questa incredibile tappa si chiude con Filomena Leone al sesto posto.

La ventottesima tappa di Miss Italia Calabria, nella splendida località di Mormanno, è stata un’occasione per celebrare la bellezza in tutte le sue forme: quella delle aspiranti miss, quella dei paesaggi e quella delle tradizioni locali. Un modo per ricordare quanto sia importante preservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale e paesaggistico, affinché possa essere apprezzato anche dalle generazioni future.

Tra le maestose vette e gli scenari incontaminati del Parco Nazionale del Pollino, sorge un antico gioiello incastonato a 840 metri di altitudine: il borgo di Mormanno. Una tappa nel passato, un viaggio nel tempo che inizia nell’epoca longobarda. Come un’opera d’arte intagliata nella pietra, Mormanno si mostra ai visitatori con strade lastricate, archi intramontabili e portali secolari. Le vie strette e i sentieri suggestivi conducono in un intricato dedalo urbano, dove le cappelle votive, i palazzi signorili e le chiese antiche si ergono come testimonianze di una cultura che ha affrontato il passare del tempo con grandiosa maestria. Le strade medievali conducono a luoghi di culto che custodiscono la spiritualità e la storia del paese. La Chiesa di Santa Maria del Colle, la Chiesa della Madonna del Suffragio e la Chiesa di San Rocco sono scrigni di arte e devozione, incastonati nel cuore di Mormanno.

In questo affascinante intricarsi di angoli suggestivi, la località Torretta presenta con fierezza il Faro Votivo, un monumento eretto nel 1928 sul monte San Michele. Questo faro, situato al confine tra Calabria e Lucania, si erge come omaggio ai Caduti della Grande Guerra e come simbolo di unione tra le regioni.

Nel 1938, il ministero dell’Aeronautica designò il Faro di Mormanno come punto di riferimento per la navigazione aerea. Ora, oltre a testimoniare il valore storico e architettonico di Mormanno, il Faro Votivo guida gli occhi dei visitatori verso la bellezza di questo luogo. Di giorno è visibile da ogni angolo del paese, mentre di notte svolge la funzione di un autentico faro, illuminando il cammino di coloro che desiderano scoprire le meraviglie nascoste di questo angolo di Calabria.

La Delegazione FAI del Pollino e il Comitato Pro Mormanno Borgo, custodi del patrimonio di questo territorio, hanno abbracciato il Faro Votivo come simbolo di bellezza e valore storico, artistico e culturale.

Mormanno è un rifugio di autenticità e tradizioni che risplende come una perla nel cuore della natura. Ma ciò che distingue questo Comune va oltre le sue maestose vedute montane. Questo borgo non è solo una cornice pittoresca, è un luogo dove i sapori e le tradizioni si fondono in un mix irresistibile. Il Comune è noto per i suoi prelibati legumi, dalle lenticchie ai poverelli bianchi, che svelano la genuinità dei prodotti locali e raccontano storie di antiche coltivazioni e passione per la terra. Ma è il profumo dei bocconotti, autentici tesori della cucina calabrese, a rapire i sensi e conquistare i cuori di chi si avventura in questa terra incantata.

Questa pittoresca località, circondata dalla bellezza naturale delle sue colline e paesaggi mozzafiato, ha offerto lo scenario perfetto per celebrare la bellezza delle aspiranti miss.

Un vortice di innovazione ha pervaso la nuova edizione di Miss Italia Calabria, grazie a un cortometraggio avvincente che ha catapultato gli spettatori in un viaggio affascinante attraverso i momenti salienti di Miss Italia. Dalle audaci origini nel lontano 1939 fino alle vette scintillanti del nostro presente, questo racconto epico ha dipinto la storia di bellezza e ambizione che ha reso questo concorso un’icona senza tempo.

Il cuore pulsante di questa manifestazione è stato alimentato dall’energia delle allieve del corso teatrale della Carli Fashion Academy, guidate con maestria da Francesca Marchese. I testi coinvolgenti, scritti da Carola Cesario, hanno dato vita a immagini straordinarie e a una narrazione coinvolgente. Il cortometraggio ha rivelato frammenti di storia che rimarranno indelebili, modellando il percorso di bellezza e ambizione che definisce questo concorso.

Il palco si è trasformato in un’arena di meraviglia e poesia, dove i sogni hanno preso vita attraverso i movimenti armoniosi della ballerina Maria Ilenia Tucci, con le coreografie curate da Lia Molinaro. Ogni passo ha fatto risuonare emozioni profonde.

Quando le note hanno cominciato a danzare nell’aria, l’incantesimo dell’evento è diventato ancora più avvincente. Mentre le aspiranti reginette risplendevano sul palco come stelle sfavillanti in un cielo notturno, il cantautore calabrese Michelangelo Giordano, già ospite di altre tappe di Miss Italia Calabria, ha catturato l’attenzione degli spettatori con l’interpretazione del brano “Solo una volta” di Alex Britti e del suo singolo “Anime nude”.

Nella notte scintillante di Miss Italia Calabria, un altro protagonista ha fatto il suo ingresso: l’illusionista Giandomenico Morello. Con la sua maestria e il suo tocco magico, ha trasformato il palco in un regno di incanto e sorpresa, regalando al pubblico numeri che hanno sfidato la logica e l’immaginazione. Con grande abilità, Morello ha dimostrato di essere un talento nell’arte dell’illusionismo.

L’evento è stato presentato da una coppia dinamica e affiatata: Andrea De Iacovo e Linda Suriano. La loro straordinaria sintonia e il brillante scambio di battute hanno aggiunto un tocco speciale all’edizione di Miss Italia Calabria, creando un’atmosfera coinvolgente per tutti i presenti.

L’edizione 2023 di Miss Italia Calabria è un’esperienza travolgente che unisce passato e presente, bellezza e ambizione, creatività e spettacolo, tutto racchiuso in una serata che lascia il segno.

A proclamare la vincitrice della ventottesima tappa di Miss Italia Calabria è stata la giuria composta da: Flavio De Barti (consigliere comunale), Domenico Perrone (consigliere comunale), Gianluca Fortunato (consigliere comunale), Domenico Donato (giornalista), Giuseppe Pirillo (Framesi), Francesco Pappaterra (mental coach), Giandomenico Morello (mago illusionista), Denise Fasanella, Teresa Maradei (titolare azienda Terraegusto).

Miss città di Mormanno ha confessato di aver provato: «Emozioni straordinarie. Miss Italia Calabria è stata un’esperienza bellissima fatta di alti e bassi che mi hanno aiutato a migliorare. Questa sera, ho coronato il mio percorso nel migliore dei modi. Inoltre, sono stata la più votata dal web grazie al supporto del mio paese e di tutte le persone che mi hanno sempre seguito sui social. Sono contentissima. Il mio sogno è creare una linea di cosmetici perché sono una grande appassionata del make-up».

Il sindaco di Mormanno Paolo Pappaterra ha affermato che: «Per l’amministrazione comunale e l’intera comunità è un grande onore aver ospitato Miss Italia Calabria in questa meravigliosa località con la speranza di poter accogliere nuovamente la manifestazione il prossimo anno. Miss Italia Calabria è una kermesse di notevole livello, una visibilità importante per Mormanno. Ci tengo a fare un grande in bocca al lupo a Miss Italia Calabria che ha lavorato tanto e sta continuando a lavorare tanto per raggiungere un successo importante: dare un’immagine diversa della nostra Regione che ha tante meraviglie da mettere in mostra e far risplendere».

Il consigliere comunale Flavio De Barti «Miss Italia è una kermesse molto bella e importante perché entra in tutti i borghi, in tutti i paesi e fa conoscere non solo la bellezza delle concorrenti, ma anche quella delle tradizioni, delle culture, dei monumenti, delle chiese, della cultura nostrana italiana; perciò, credo che sia importante coltivarla. Come una palestra di vita, il concorso di bellezza insegna alle ragazze a non farsi scalfire da un “no” o un giudizio negativo. L’importante è crederci, coltivare i propri sogni e tenere aperto il cassetto che li custodisce per portarli avanti».

Linda Suriano, esclusivista di Miss Italia Calabria, ha evidenziato che «Nel culmine di un evento straordinario, un plauso sentito e sincero ha risuonato in tutto lo spazio, un’ode di gratitudine verso coloro che hanno intessuto la trama di successo di Miss Italia Calabria. Un riconoscimento speciale va alle concorrenti straordinarie e alle loro famiglie, veri pilastri di questa sfida di bellezza e talento. Un sentito ringraziamento alla professionalità e dedizione del nostro instancabile staff, che con cura e passione ha curato ogni minimo dettaglio, trasformando l’evento in un trionfo di grazia e splendore».

Comunicato Stampa

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1