L’UNICAL ai vertici del Paese per l’ICT nella classifica di Shanghai

L’Università della Calabria rafforza il proprio posizionamento nella prestigiosa classifica Shanghai Global Ranking of Academic Subjects 2023 (Gras) stilata annualmente dall’organizzazione “Shanghai Ranking Consultancy”. L’Unical entra in classifica in 7 aree disciplinari e si distingue soprattutto nel settore delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT), dove risulta tra i migliori atenei del Paese.

In particolare, si conferma al secondo posto in Italia, dietro il solo Politecnico di Milano, in Computer Science & Engineering brillando, tra le diverse voci che compongono questa graduatoria, nell’indice che misura l’impatto della ricerca (CNCI), dove fa meglio di qualsiasi altro ateneo del Paese. A livello mondiale, nella medesima disciplina, si posiziona nella fascia compresa tra 201-300.

Significativo exploit quest’anno di Ingegneria delle telecomunicazioni che entra in classifica per la prima volta balzando direttamente al terzo posto in Italia a pari merito con il Politecnico di Torino e le università di Bologna e Pisa. Per Ingegneria delle telecomunicazioni sono solo dieci le università italiane entrate in classifica, mentre, a livello globale, l’UNICAL si posiziona nella fascia compresa tra 151-200.

Contribuiscono al buon posizionamento complessivo dell’Università della Calabria Ingegneria civile (201-300), Ingegneria meccanica (301-400), Ingegneria chimica (301-400), Farmacia  (301-400) e Fisica  (401-500).

«È arrivato da Shanghai, a distanza di qualche settimana da quello del Times Higher Education, un altro buon risultato in un ranking internazionale che valuta i migliori atenei del mondo – ha dichiarato il rettore Nicola Leone –. È rilevante, anzitutto, che l’Unical sia entrata in classifica in 7 diverse aree disciplinari, confermando che la qualità scientifica è diffusa e attraversa tutta la nostra università.

Ed è ragguardevole il risultato conseguito nel settore ICT, con ottimi piazzamenti sia su Telecomunicazioni che Informatica dove Unical è la prima università d’Italia per l’impatto della ricerca. Ciò  conferma la capacità di una giovane università come l’Unical di competere a livello globale e ci incoraggia a moltiplicare i nostri sforzi per assicurare ai nostri studenti una formazione di qualità che consenta loro di affermarsi in un mondo del lavoro sempre più competitivo e basato sulla conoscenza».

Nella classifica di Shanghai gli atenei vengono classificati in 55 materie tra scienze naturali, ingegneria, scienze della vita, scienze mediche e scienze sociali. Gras classifica più di 1.900 università su 5.000 in 104 paesi. I criteri si basano su indicatori accademici oggettivi e comprendono i risultati della ricerca (Q1), l’impatto della ricerca (CNCI), collaborazione internazionale (IC), qualità della ricerca (Top) e premi accademici internazionali (Award).

comunicato stampa

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano