Senato. Ronzulli (FI): Governo tutela fasce più deboli e punta a crescita

“Bene primi passi riforma fiscale”

(DIRE) Roma, 23 Nov. – “Già dalla legge di Bilancio dello scorso anno, come in quella che ci accingiamo ad approvare, il governo ha impegnato le risorse in due direzioni. La prima è la tutela delle famiglie e dei redditi più bassi, guardando e preoccupandoci degli ultimi, contrastando la povertà, tutelando chi ha lavorato una vita intera e merita una pensione dignitosa e chi davvero non può lavorare attraverso l’assegno di inclusione.

Per chi invece può farlo abbiamo avuto il coraggio di superare l’assistenzialismo a fini elettorali e di avviare un sistema di attivazione al lavoro e alla formazione”. Così la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli intervenendo in Aula durante il premier time. “La seconda direzione- ha proseguito- è la messa a terra di quelle riforme in grado di rilanciare la crescita. Abbiamo confermato il taglio del cuneo fiscale, introdotto importanti vantaggi per le imprese che assumono e sostenuto il popolo delle partite Iva innalzando il limite per la flat tax al 15%.

Ma la riforma di cui tutti abbiamo bisogno è quella fiscale, anche per combattere l’evasione. Con la riduzione da 4 a 3 delle aliquote Irpef, il governo ha compiuto il primo passo per avviare il grande e ambizioso progetto di ‘pagare meno ma pagare tutti’.

Con il concordato preventivo e la delega fiscale si dà vita ad un nuovo e più costruttivo rapporto tra Fisco e contribuenti. Né possiamo ignorare i grandi investimenti di questo governo nella sanità e la particolare attenzione per le politiche della natalità. Ecco il grande lavoro fatto in poco più di un anno. Adesso c’è da continuare il cammino”, ha concluso. (Com/Red/ Dire) 16:15 23-11-23

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano