Free Europe: Identità e democrazia. I leader sovranisti si riuniscono a Firenze

Il 3 Dicembre 2023 è stata una giornata storica per Firenze, in cui si è tenuto un importante evento sovranista chiamato “Free Europe. Identità e democrazia”. La manifestazione ha visto la partecipazione di leader politici provenienti da diversi paesi europei, tra cui Matteo Salvini, Jordan Bardella, Ashley StClair, Tomio Okamura, Tino Chrupalla, Harald Vilimsky, Gerolf Annemans, Anna Maria Cisint e Majbritt Birkholm.

Durante l’evento, i leader sovranisti hanno espresso la loro visione di un’Europa basata sulla libertà, sui diritti e sulle tradizioni nazionali. Matteo Salvini ha sottolineato l’importanza di difendere le frontiere e contrastare l’estremismo islamico, mentre Jordan Bardella ha ribadito l’importanza di proteggere la cultura e lo stile di vita europei. Anche Ashley StClair ha evidenziato i pericoli della censura e della cultura “woke”, sostenendo che Elon Musk abbia compreso tali minacce. Tomio Okamura ha criticato la redistribuzione dei migranti, sostenendo che accettarne uno significhi invitare milioni di altri immigrati clandestini.

Tino Chrupalla ha auspicato un’Europa sicura, che escluda coloro che non sono desiderati, mentre Harald Vilimsky ha invitato a difendere i valori della libertà contro il globalismo e il multiculturalismo. Gerolf Annemans ha chiamato tutti i partiti critici nei confronti dell’Unione Europea a unirsi e collaborare per ridefinire insieme la rotta dell’Europa.

Anna Maria Cisint ha sottolineato l’importanza di garantire la sicurezza, evidenziando il caso di un islamico terrorista sopravvissuto a Milano per oltre un anno in una moschea. Infine, Majbritt Birkholm ha affermato che i partiti sovranisti stanno crescendo e che il popolo europeo si sta svegliando, criticando l’indottrinamento di sinistra nelle scuole.

Durante l’evento, è stato trasmesso un video-messaggio di Marine Le Pen, leader del Rassemblement National, che ha condannato l’immigrazione e l’azione della Commissione Europea. La manifestazione ha visto la partecipazione di delegazioni provenienti da diversi paesi europei, tra cui Bulgaria, Polonia, Romania, Danimarca, Estonia, Repubblica Ceca, Fiandre, Austria, Paesi Bassi e Germania. Matteo Salvini è stato il gran cerimoniere dell’evento e ha sottolineato l’importanza di resistere al potere burocratico e difendere l’identità europea.

Ha paragonato la sfida dei sovranisti a quella di Davide contro Golia, sottolineando che anche se sembrano in inferiorità numerica, sono armati di coraggio e fede.  Salvini ha anche commentato le possibili alleanze politiche future, criticando l’inciucio tra popolari e socialisti e sostenendo che la Lega offre un’idea di Europa diversa, basata sui diritti e sul benessere dei cittadini.

Nonostante le manifestazioni di protesta in città, Salvini ha dichiarato di non essere preoccupato, a condizione che siano pacifiche e civili. Ha auspicato che nessuno danneggi Firenze e ha sottolineato che la Lega lascerà la città più pulita di come l’ha trovata. L’iniziativa del Comune di illuminare i monumenti di Firenze di blu, il colore della bandiera europea, ha voluto sottolineare l’adesione della città ai valori dell’Europa unita.

In conclusione, l’evento “Free Europe. Identità e democrazia” ha rappresentato un momento significativo per i movimenti sovranisti europei, che hanno espresso la loro visione di un’Europa basata sulla libertà, sui diritti e sulle tradizioni nazionali. La manifestazione ha visto la partecipazione di leader politici provenienti da diversi paesi europei e ha evidenziato la volontà di resistere al potere burocratico e difendere l’identità europea.

Giacomo Francesco Saccomanno  – Commissario Lega Calabria

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano