Maltempo: il Po sale di oltre 2 metri in 24 ore

Il livello del fiume Po si è alzato di quasi 2 metri nelle ultime 24 ore sotto la spinta della nuova ondata di maltempo che ha colpito la Penisola con precipitazioni intense, dopo un lungo periodo di caldo e siccità. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sul livello idrometrico del grande fiume a Boretto sugli effetti dell’ultima perturbazione.

Lo stato del più grande fiume italiano – sottolinea la Coldiretti – è rappresentativo della sofferenza dei corsi d’acqua che si sono gonfiati per le piogge con criticità idraulica nelle zone di pianura del settore centrale della regione Emilia Romagna dove sono sotto osservazione i fiumi Taro, Parma, Enza e Secchia.

Siamo di fronte – sottolinea la Coldiretti – ad una evidente tendenza alla tropicalizzazione con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal caldo al maltempo. Un’annata nera per l’agricoltura italiana con danni che, tra coltivazioni e infrastrutture, supereranno i 6 miliardi dello scorso anno, con un taglio del 10% della produzione di grano, del 20% di quella di uva da vino fino al 63% delle pere mentre il raccolto di miele è praticamente dimezzato.

L’agricoltura è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici, ma è anche il settore più impegnato per contrastarli – conclude la Coldiretti – si tratta di una nuova sfida per le imprese agricole che devono interpretare le novità segnalate dalla climatologia, gli effetti sui cicli delle colture e sulla gestione delle acque per la quale servono investimenti per la manutenzione, risparmio, recupero e regimazione.

comunicato stampa  – fonte: https://www.coldiretti.it/meteo_clima/maltempo-il-po-sale-di-oltre-2-metri-in-24-ore-2

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano