Prato. Arrestato in flagranza di reato di stalking un 30enne

L’uomo non accettava la fine della relazione sentimentale con la sua ex compagna che l’aveva già denunciato per atti persecutori e ha continuato con aggressività e perseveranza, a perseguitare e maltrattare la donna  con atti di violenza verbale e fisica nonostante fosse già stato denunciato in passato per tale comportamento

Nel pomeriggio di Domenica 18 Febbraio, nel corso dell’attività di prevenzione sul territorio espletata dalle Volanti ed indirizzata in particolare verso aree urbane maggiormente interessate da episodi di illegalità, nel transitare in questa via Montalese, intercettava  un uomo ed una donna che  litigavano animatamente con offese reciproche e con un’incalzante veemenza, da parte dell’uomo, che manifestava una evidente aggressività verso la donna.

Fermato il mezzo, gli Agenti si adoperavano immediatamente a separare i due litiganti portando la situazione alla calma e sentendoli in merito all’accaduto.

Nell’immediatezza emergeva che il litigio in atto, era legato a questioni afferenti un rapporto sentimentale terminato, di cui l’uomo  non aveva accettato la fine della relazione. Facendo luce sulla vicenda emergeva altresì  che  la donna aveva  già denunciato il suo ex compagno  per atti persecutori (stalking)  a seguito di reiterate minacce ed aggressioni subite e per le quali si era già rivolta alla competente Autorità ed attivato il previsto protocollo del “codice rosso”.

La lite di ieri quindi, si colloca nell’ambito di una vicenda che aveva già avviato un procedimento penale e delinea la perseveranza del soggetto a porre in essere i comportamenti delittuosi contestati peraltro manifestati in luogo pubblico alla presenza degli stessi Agenti, i quali  in sussistenza della flagranza di reato, hanno tratto in arresto l’uomo.

Accompagnato in Ufficio per le dovute procedure,  dopo la formalizzazione degli atti a suo carico, l’uomo  è stato  sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in un comune di questa provincia,  a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per la convalida della misura precautelare.

comunicato stampa  – fonte: https://questure.poliziadistato.it/it/Prato/articolo/318265d495d6897b7801827694

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano