Lo stilista Antonino Cedro e l’amore per l’amore: “Questo riflettono le mie creazioni”

di Sonia Polimeni Abbiamo intervistato lo stilista calabrese Antonino Cedro, eccellenza reggina, precisamente di Gioia Tauro, è stato infatti premiato qualche giorno fa, proprio per il suo grande talento, in Senato. Vanto dunque per la nostra terra, Antonino, crea meravigliosi abiti che esaltano la figura femminile in tutto e per tutto, all’interno del suo atelier, che a breve compirà 8 anni. Ispirandosi sempre all’amore, come ci racconta nella nostra intervista.

 

Antonino tu sei uno stilista giovane, ma con già tanta esperienza e successi alle spalle, ci racconti come e quando è nata la tua passione per la moda?

La mia passione è nata da piccolissimo, seguivo le fiction e i film italiani che avevano come tema l’amore e soprattutto notavo come la moda, fosse presente dallo stile classico a quello più moderno, e me ne innamorai subito. E così un giorno creai un abito per una fiction importante su Mediaset “SOLO”, deve il protagonista era l’attore italiano Marco Bocci e dove ho vestito la protagonista, l’attrice italiana Carlotta Antonelli. Antonino Cedro Haute Couture è nato così e nel tempo è diventato il brand che è oggi. Dopo quel primo successo, è nato il mio atelier.

Uno dei tuoi ultimi successi, è stato il premio che hai ricevuto al Senato qualche giorno fa, come eccellenza calabrese, che emozione è stata?

Ho ricevuto tanti premi. Ricevere dei premi mi gratifica e mi piace molto. È una vittoria dopo il duro lavoro, è la ricompensa giusta al tempo dedicato alle mie creazioni. Il premio “Eccellenze Italiane” al Senato della Repubblica è stato inaspettato e per questo ringrazio il presidente Michel Maritato per l’onore. Il premio è stato dedicato a mio padre Giovanni, che ha fatto si che il mio sogno diventasse realtà. Lo ringrazio tutt’oggi dicendogli che gli voglio bene, perché sono sicuro ci leggerà. Questo premio è dedicato anche ai miei collaboratori che ogni giorno mi sostengono.

A proposito di eventi importanti, qual è quello al quale hai preso parte che ti ha regalato più emozioni?

Ce ne sono tanti! Ma tra questi, sicuramente l’invito alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, con l’ex Giffina Ambra Lombardo, nonché mia grande amica ormai. Eravamo davvero nervosi e agitati sul red carpet, tutti i grandi magazine nazionali e internazionali hanno amato la mia creazione che ha fatto il giro del mondo, una grande soddisfazione.

Hai un momento particolare in cui crei o dipende dall’ispirazione?

Si! Io sono ispirato da me stesso, dal mio passato, presente e dalla mia idea di futuro. L’ispirazione è molto importante per noi artisti, io solitamente traggo ispirazione dall’amore. È complicato spiegarlo, quello che elabora la mia mente attraverso le sensazioni che provo, lo porto nella realtà delle mie creazioni e faccio si che diventino i miei capolavori. Le mie collezioni difatti, sono denominate eterne, e proprio per questo motivo sono dedicate all’amore eterno.

Tu prediligi dei tessuti specifici nei tuoi abiti come per esempio i pizzi, perchè questa scelta?

La scelta dei tessuti è importantissima. Ogni creazione è pensata con un tessuto specifico. Lavoro molto il pizzo chantilly ricamato a mano, uso anche molto la pura seta ma anche il tulle, mikado, georgette, duchesse, cady e molto altro. Nelle mie collezioni non possono mai mancare gli effetti tattoo, iconici del mio brand. Chi sceglie un abito Antonino Cedro, ha la garanzia di vestire un brand Made in Italy.

Antonino Cedro non è solo abiti…infatti di recente hai presentato il tuo primo profumo, ce ne vuoi parlare?

In realtà è stata presentata la campagna pubblicitaria che sta avendo un grande successo. “Passione” è creato per le donne che sono alla ricerca di un profumo che possa far risaltare la loro personalità quando lo indossano. Una fragranza d’autore che non passa mai di moda, esso è come l’arte e la musica. Creato ed assemblato a mano, tiene cura di ogni sfumatura olfattiva, poiché curata con perfezione con ogni elemento. Esso è frutto di un lungo percorso di ricerca di materie prime che lo compongono come la tuberosa e l’oud. L’evento di presentazione, stiamo valutando, di farlo in primavera e colgo l’occasione di invitare voi della redazione il Metropolitano al mio evento, mi farebbe molto piacere.

Sta per uscire la tua nuova collezione esattamente in primavera, ci anticipi qualcosa? Il titolo della mia nuova collezione 2025 è “AMORE”.

La collezione è ispirata ai film iconici d’amore. Infatti ogni abito avrà il nome delle protagoniste dei film d’amore più belli di sempre. Una collezione importante per me, chi la vedrà si innamorerà. A proposito vedremo pizzo chantilly ricamati, il ritorno della perla, trasparenze, eleganza, raffinatezza e tanto altro che non vi svelo, ma vi prometto che ci saranno tante novità e sorprese.

Oltre questo hai altri progetti in cantiere?

In cantiere ci sono tanti obiettivi da raggiungere e tanta voglia di farmi conoscere. Non programmo nulla, ma sono sicuro che è tanto ancora il lavoro che mi aspetta. Quest’anno il 19 Marzo farò 8 anni di attività non sono tanti, ma per me sono abbastanza, visti gli obiettivi realizzati, adesso ho un po’ la necessità di fermarmi e programmare per fare dei passi importanti. Uno di questi è sicurante sposarmi e realizzare la mia di famiglia. Volevo aggiungere se posso, un consiglio ai ragazzi di oggi: “Innamoratevi e vivete la vostra vita e se avete un sogno come il mio, realizzatelo lottando giorno dopo giorno, perchè niente è perduto e le soddisfazioni arrivano piano piano”.

banner

Recommended For You

About the Author: Sonia Polimeni