Nuovo Regolamento UE: Bonifici bancari in 10 secondi senza costi aggiuntivi

 Gli Stati membri hanno 12 mesi per applicare il regolamento

Appena 2 settimane fa il Parlamento Europeo ha adottato in via definitiva nuove regole sui bonifici bancari, adesso potranno avvenire  in pochi. Clienti e le imprese non dovranno più attendere del tempo per avere la certezza del trasferimento di denaro.

Circostanza che non solo snellirà le procedure della banca ma aumenterà la sicurezza delle transazioni. Le nuove norme si applicheranno non solo a tutti gli Stati dell’UE, ma anche a quelli che non hanno l’euro, certo per quest’ultimi il processo di adattamento sarà un po’ più lungo. Il regolamento è stato approvato con 599 voti a favore, 7 contrari e 35 astensioni.

foto di GNS

Il nuovo regolamento adottato entrerà in vigore dopo 20 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

La nuova procedura prevede che il bonifico istantaneo dovrà essere processato dalle banche o dai prestatori dei servizi di pagamento, indipendentemente dal giorno o dall’ora, e il denaro dovrà arrivare sul conto del beneficiario entro dieci secondi.  A sua volta il soggetto pagatore riceverà la conferma dell’esecuzione del pagamento a favore del beneficiario designato entro dieci secondi, senza oneri aggiuntivi.

Le banche o i fornitori  del servizio di bonifico dovranno immediatamente, senza costi aggiuntivi, fornire un servizio per verificare l’identità del destinatario. I clienti potranno fissare un importo massimo per i bonifici istantanei in euro. Se la banca o il fornitore del servizio non adempie agli obblighi previsti dal nuovo regolamento europeo e ciò comporta danni finanziari, il cliente può chiedere di essere risarcito soprattutto laddove si sia verificata una frode.

Inoltre è stato stabilito che gli oneri per le operazioni di bonifico istantaneo in euro non possono essere superiori a quelli applicati ai tradizionali bonifici in euro. Unica deroga al bonifico entro dieci secondi è relativa a quelli effettuati al di fuori dell’orario lavorativo, tenendo conto delle condizioni variabili sull’accesso alla liquidità in euro di ogni banca e ciò comporterà un po’ più tempo per il trasferimento di denaro.

Fabrizio Pace

 

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano