Armi. Sipri: l’Export dell’Italia +86% nel quinquennio 2019-2023

Dati centro studi rispetto a precedente periodo 2014-2018

(DIRE) Roma, 11 mar. – Tra i grandi esportatori mondiali di armi l’incremento maggiore nel volume di affari è dell’Italia, di addirittura l’86 per cento nel periodo 2019-2023 rispetto al quinquennio precedente: lo stima lo Stockholm International Peace Research Institute (Sipri), un centro studi di riferimento.

Nella classifica compilata dagli esperti, diffusa oggi, l’Italia si colloca al sesto posto a livello globale. L’incremento dell’export sarebbe superiore anche a quello della Francia (+47 per cento), ora seconda esportatrice davanti alla Russia. Stando al Sipri, i maggiori acquirenti di armi italiane sono nell’ordine Qatar (27 per cento delle vendite), Egitto (21) e Kuwait (12).

Il centro studi calcola anche che è aumentata la quota dell’Italia rispetto all’export mondiale di armi: se il Paese valeva il 2,2 per cento nel periodo 2014-2018 ora conta per il 4,3. (Vig/Dire) 11:46 11-03-24

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano