Ghana. Dal Regno Unito tornano 32 artefatti dell’Impero Asanti

In prestito per tre anni a Kumasi 32 oggetti in oro e argento

(DIRE) Roma, 12 apr. – Sono 32 gli artefatti in oro e argento che il Regno Unito restituisce al Ghana per una durata di tre anni. Gli oggetti di inestimabile valore furono sottratti in epoca coloniale all’allora Impero Asante, che tra il XVIII e il XIX secolo governò una vasta regione tra il Ghana centrale fino a Togo e Costa d’Avorio.

Con i britannici, che conolizzarono la regione nota come Costa d’Oro, vennero avviati poi fiorenti commerci, ma ciò non impedì ai colonizzatori di appropriarsi di I manufatti, che comprendono anche oggetti ritenuti dalla tradizione capace di contenere lo spirito dei re, arrivano dal Victoria and Albert Museum e dal British Museum e saranno esposti il mese prossimo al Manhyia Palace Museum di Kumasi, capoluogo della regione Asanti in occasione delle celebrazioni per il giubileo d’argento di re Otumfuo Osei Tutu II.

La dinastia degli Asanti infatti non si è mai interrotta ed è riconosciuta dalla repubblica del Ghana. Il prestito è stato negoziato direttamente con le autorità del regno, e non con il governo di Accra. (Alf/Dire) 19:32 12-04-24

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano