La Domotek Volley Reggio Calabria infilza anche la Tonno Callipo (3-0): ora si alza la marea impetuosa dei playoff

Chiusura in bellezza che si sposa con l’apertura in bellezza seguita da un intero campionato superato in bellezza: la Domotek Volley Reggio Calabria, nel turno finale della stagione regolare di Serie B, ha divertito e si è divertita al PalaValentia, dove una vivace Tonno Callipo, che ha salutato con disinvoltura la competizione grazie alla salvezza raggiunta in anticipo, nulla poteva e nulla ha potuto per circoscrivere i danni prodotti dallo strapotere amaranto. È stata una partenza lanciata quella degli ospiti che, indifferenti allo spirito garibaldino dei giallorossi, hanno costantemente tenuto stretto tra le mani il pallino del vantaggio.

Le rasoiate di Laganà e Boscaini, un muro imponente di Schifilliti e, nel complesso, un gioco audace e sicuro al tempo stesso hanno fatto schizzare lontano il sestetto reggino che ha silenziato anche i tentativi di contromossa approntati da coach Piccioni nei due break di trenta secondi in cui si è rifugiato per cercare risposte adeguate. Ma la concretezza cinica della capolista, manifestatasi con un muro cementato da Stefano Remo, ha incastrato la prima frazione sul risultato di 14-25.

Nel secondo parziale, coach Polimeni ha dato continuità alla scelta fatta nel gioco precedente dando campo e consigli al giovane Fabio Giuliani, che con nonchalance e temperamento ha saputo restituire il credito accordatogli. Bilancia del punteggio buttata giù da una prepotente schiacciata di El Moudden che, sul 15-18, ha indotto il mister dei padroni di casa a fermare le schermaglie.

Una manovra infruttuosa che non è riuscita a tenere agganciata la Domotek Volley al galoppo in sella ad un Laganà irresistibile. Un pallone messo a terra da Stefano Remo ha prodotto il set point di lì a poco perfezionato da un servizio out della Tonno Callipo (20-25). Al tramonto del parziale, Illuzzi si è fatto largo nelle rotazioni forgiate da coach Polimeni creando così una nuova fonte di gioco in grado di mettere in imbarazzo la difesa avversaria. Nella terza frazione nessuna smagliatura sulla tela amaranto che, azione dopo azione, ha rivestito la trasferta vibonese con il tradizionale abito della vittoria.

Con Vizzari a somministrare sostanza aggiuntiva, la compagine reggina ha puntellato il set finale (21-25) beneficiando nuovamente di un El Moudden in versione scoppiettante. Facendo valere la propria superiorità anche in casa della Tonno Callipo, ha così completato il jackpot vincendo tutte le 22 partite in cui è scesa in campo nel corso del campionato.

Per la vincitrice del girone I, ripiegato ben bene nella stanza delle soddisfazioni il piacere di aver stritolato tutti i record nella sua prima stagione di vita, è adesso che si affacciano all’orizzonte i due crocevia vitali: Volley Club Grottaglie da sfidare in trasferta la prossima settimana, Energytime Spike Devils Campobasso da assalire al PalaCalafiore nel weekend successivo. Le due battaglie che separano la Domotek Volley da una memorabile promozione in Serie A3.

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano