Berlusconi: non mi dimetto e continuo la mia battaglia

Convinto oggi più che mai che la maggioranza abbia ancora i numeri in Parlamento per affrontare le prossime sfide, Silvio Berlusconi, ha pubblicato una nota di Palazzo Chigi attraverso la quale ha affermato per l’ennesima volta, come se ce ne fosse ancora bisogno, le sue intenzioni future. Intenzioni che sono le stesse di sempre: andare avanti e continuare la propria battaglia. Il Cavaliere tramite la suddetta nota, dunque, ha voluto ribadire che non ha assolutamente intenzione di dimettersi dall’attuale carica ricoperta di presidente del Consiglio. Ha inoltre spiegato che non può gettare la spugna proprio in questo periodo poiché nei confronti degli elettori e del Paese ha una responsabilità che gli impone di andare avanti soprattutto in un periodo di crisi come quello attuale. Queste le parole del premier: «Girano nei palazzi romani chiacchiere e pettegolezzi su un argomento: le dimissioni di questo Governo». E ancora: «Deluso i nostalgici della prima Repubblica, quando i governi duravano in media undici mesi, ma io non lascio». Le dichiarazioni del presidente del Consiglio, tuttavia, non sono state condivise da tutti i membri del Pdl che già nei giorni scorsi avevano al cavaliere di riflettere sull’ipotesi di compiere un passo indietro. Anche la stampa estera ha attaccato bruscamente il premier italiano. Con un duro editoriale, infatti, il giornale inglese Financial Times ha chiesto espressamente, per il bene dell’Italia, le dimissioni di Berlusconi titolando: “Nel nome di Dio e dell’Italia, vattene!”.

Filippo Turiano

Recommended For You

About the Author: Filippo Turiano