Il governo tecnico italiano si “rinforza”

governo tecnico

Il Cdm si è riunito ieri sera a Palazzo Chigi per nominare i Sottosegretari di Stato. Quest’ultimi sono: Rapporti con il Parlamento Giampaolo D’Andrea e Antonio Malaschini. Per l’Editoria Carlo Malinconico. All’Informazione e Comunicazione Paolo Peluffo, agli Affari Esteri Marta Dassù e Staffan de Mistura, all’Interno Carlo de Stefano, Giovanni Ferrara e Saverio Ruperto. I sottosegretari alla Giustizia sano in due: Salvatore Mazzamuto e Andrea Zoppini. Alla Difesa Filippo Milone e Gianluigi Magri. All’Economia i sottosegretari sono Vieri Ceriani e Gianfranco Polillo. Per lo Sviluppo Economico: Claudio De Vincenti e Massimo Vari, alle Politiche Agricole Franco Braga, all’Ambiente Tullio Fanelli, Guido Improta sottosegretarioalle infrastrutture. Infine si aggiunge un ministro allo staff del professore Monti, Filippo Patroni Griffi è il nuovo ministro della Funzione pubblica, con delega alla Semplificazione, i componenti dell’esecutivo aumentano quindi a 18 unità. Sono stati decisi anche i nomi dei tre viceministri: Grilli all’Economia, Martone al Lavoro e Ciaccia alle Infrastrutture. Qualche polemica è stata sollevata per la nomina del sottosegretario D’Andrea poiché si era deciso che nel nuovo governo non ci dovessero essere esponenti di diretta emanazione politica. Insomma dopo dieci giorni di attività il governo tecnico italiano sembra aver definito la sua squadra .

fmp

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager