Calcutta incendio in ospedale oltre settante vittime - Ilmetropolitano.it

Calcutta incendio in ospedale oltre settante vittime

Sono oltre 70 le vittime dell’incendio scoppiato nella nottata di ieri in un ospedale di Calcutta in India. Secondo le prime ricostruzioni le fiamme si sono sviluppate in un seminterrato dello stabile, per cause ancora da accertare, propagandosi rapidamente ai piani superiori del nosocomio. Il fumo si è propagato per tutto il palazzo che a quell’ora della notte, ospitava circa 160 pazienti ignari di quello che stava accadendo. Inoltre molti dei malati erano in reparti di rianimazione, quindi non in grado di fuggire. Tra le vittime ci sono anche tre componenti del personale sanitario. La maggior parte dei decessi sono stati causati da avvelenamento di monossido di carbonio accumulatosi nei reparti dove non c’erano finestre né altre vie di fuga. La facciata della palazzina a sette piani è ricoperta da una vetrata, e tutto questo non ha fatto altro che amplificare e peggiorare la situazione già drammatica di per sé. I vigili del fuoco accorsi in massa, dopo l’allarme, hanno impiegato parecchie ore per domare le fiamme. Le fasi di messa in salvo dei pazienti rimasti intrappolati, sono state molto convulse e prive di organizzazione, parenti, pazienti stessi e alcuni passanti hanno aiutato i vigili del fuoco a salvare circa 90 persone. Per le altre non c’è stato nulla da fare, rimaste avvelenate dal monossido di carbonio. La sciagura, una delle più gravi mai avvenute in India, ha scatenato la rabbia dei familiari delle vittime che accusano i medici e gli infermieri di essere scappati senza aiutare i malati. Le televisioni hanno mostrato scene di disperazione di parenti in lacrime che cercavano inutilmente di rianimare i loro cari. Secondo i soccorritori, l’edificio era privo di dispositivi anti-incendio e di uscite di emergenza per l’evacuazione dei malati e dalle prime fonti ufficiali, pare che la responsabile dello Stato del Bengala occidentale, Mamata Banerjee, la cosiddetta ”pasionaria dei contadini”, abbia immediatamente revocato i permessi all’ospedale per mancata applicazione delle norme di sicurezza.

Salvatore Borruto

Recommended For You

About the Author: Salvatore Borruto