Disoccupazione: al 12,3% secondo l'Istat. Record per quella giovanile (43%) - Ilmetropolitano.it

Disoccupazione: al 12,3% secondo l’Istat. Record per quella giovanile (43%)

disoccupazione_24-316x300Il numero totale di disoccupati nel nostro Paese, a giugno 2014, è di 3 milioni 153 mila. Lo rivela un’indagine dell’Istat, sottolineando una diminuzione del 2,4% sul mese precedente, con 78 mila persone in meno in cerca di lavoro. Il dato aumenta, tuttavia, dello 0,8% su base annua. Nel mese di giugno si segnale un aumento, seppur lievissimo, dell’occupazione sia tra gli uomini che tra le donne (rispettivamente dello 0,1 % e dello 0,4%). L’indagine condotta dall’Istituto Nazionale di Statistica, comunque, rivela che il tasso di disoccupazione a giugno è del 12,3%. Come è stato, infatti, sottolineato, << ormai da qualche mese si è fermata l’emorragia di occupazione >>. Per cui la disoccupazione, sebbene risulti cresciuta su base annua, è calata di 0,3 punti rispetto al mese di Maggio. Il numero degli occupati tocca quasi quota 22 milioni e mezzo, in aumento rispetto al mese precedente, ma il dato non subisce variazioni rilevanti su base annua. Non sono per nulla confortanti, invece, i dati che riguardano la disoccupazione giovanile che a giugno è arrivata al 43,7%, toccando il livello più alto dall’inizio delle serie storiche sia mensili (ovvero dal 2004) che trimestrali (dal 1977). I giovani senza lavoro, tra i 15 ed i 24 anni, sono circa 700 mila.

europaA livello europeo, soprattutto per ciò che concerne la zona euro, la disoccupazione cala e torna ai livelli del 2012. Il tasso più basso lo si ha in Austria e Germania (rispettivamente 5% e 5,1%), mentre quello più alto è stato raggiuntato in Grecia e Spagna (rispettivamente 27,3% e 24,5%). La disoccupazione giovanile, in zona euro, si attesta a quota 23,1%, in calo rispetto al precedente 23,9%.

banner

Recommended For You

About the Author: Luigi Iacopino