Area Dem si pronuncia sulle provinciali - Ilmetropolitano.it

Area Dem si pronuncia sulle provinciali

imageL’appuntamento delle Provinciali è fondamentale per il centrosinistra di Catanzaro e della Calabria. Se noi riusciamo ad espugnare un’Amministrazione guidata da vent’anni dal centrodestra, prima da Martino, poi da Traversa, poi da Wanda Ferro, potremo dire di avere fatto da battistrada alla vittoria alle Regionali di novembre. Se il 12 ottobre la Provincia di Catanzaro, roccaforte del centrodestra, sarà guidata da un nostro esponente, l’opinione pubblica avvertirà che il vento in Calabria è cambiato. Vale ancora di più questo discorso se il candidato alla Regione del centrodestra dovesse essere la Ferro che della Provincia è commissario uscente. Davanti ad un obiettivo così importante è necessario che ognuno metta da parte egoismi, rinunciando magari anche ad ambizioni personali, pure legittime. Ecco perché, pur davanti alla legittima e comprensibile richiesta che a guidare la coalizione sia un Sindaco, riteniamo che una sintesi unitaria possa trovarsi più facilmente sul nome del segretario provinciale, Enzo Bruno, che ha le qualità politiche, amministrative e umane necessarie per vincere questa sfida. Non capiamo quindi queste strane alchimie che vanno da Azione Democratica fino al Consigliere regionale Amato che ci lasciano attoniti. Chi prima si combatteva a suon di comunicati sulla stampa ora è unito in una “strana crociata” che ha sapore di vendetta e difende rendite personali. Noi dobbiamo lavorare ad una forte Provincia di Catanzaro che sia anche da traino ad una forte Area Centrale della Calabria, con la valorizzazione di città importanti come Catanzaro, Crotone, Vibo e Lamezia Terme. L’ unità che dobbiamo ricercare deve essere vista come unità credibile anche per il cambiamento che dobbiamo mettere in campo costruendo , attorno ad Enzo Bruno, una squadra che possa governare bene la Provincia in questa fase di transizione e preparare la vittoria alle Regionali.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano