“Alica Festival”, torna la kermesse tra spettacolo, cultura e riscoperta dell’Area Grecanica - Ilmetropolitano.it

“Alica Festival”, torna la kermesse tra spettacolo, cultura e riscoperta dell’Area Grecanica

Alica FestivalSpettacolo ma anche arte, cultura e riscoperta del territorio. È ricco e composito il programma della quarta edizione di “Alica festival”, l’evento di fine anno per tutta l’area grecanica che per il 2014 prevede 17 eventi tra concerti, escursioni, attività sportive, arte e cultura. A presentare l’iniziativa, che ha avuto avvio oggi con i mercatini di Natale a Condofuri marina, hanno pensato, dalla sala biblioteca del palazzo storico della Provincia: il direttore artistico di “Alica Festival”, Silvio Cacciatore; il consigliere provinciale Pierpaolo Zavettieri; il presidente dell’associazione dei sindaci dell’Area Grecanica, Salvatore Mafrici. «Come da vocazione sin dalla sua nascita – spiega Cacciatore – Alica Festival si pone come obiettivo non la riscoperta del nostro passato ma la sua rivalsa: “Guardare al passato per lanciarci nel futuro” senza dimenticarci chi siamo. Questa nostra filosofia è la base, infatti, del programma di quest’anno». Ad organizzare l’evento è stata “Il Borgo Onlus”, associazione capofila di numerose attive sul territorio, con la collaborazione della Provincia di Reggio Calabria e dei Comuni dell’Area Grecanica. «Questo progetto parte dal basso con la condivisione di uno schema che prevede l’organizzazione in rete dei comuni. La posizione della Provincia nei confronti di quest’evento – ricorda Zavettieri – è stata sempre positiva. Nel corso degli anni abbiamo dovuto difendere il Festival attraverso emendamenti al bilancio. Siamo contenti che questo tavolo possa rappresentare la Provincia che finanzia, i Comuni che collaborano e l’associazione che deve realizzare il progetto». Proprio il Comune di Salvatore Mafrici, Condofuri, ospiterà tre delle iniziative in programma (oltre all’avvio con i mercatini di Natale e la chiusura con il concerto di capodanno anche con l’escursione in mountain bike). «Si tratta di un’iniziativa – le parole del presidente dei sindaci dell’Area Grecanica – che valorizza le nostre identità, le nostre radici attraverso una promozione artistica attraverso gruppi che si esibiranno nelle diverse serate di questo Festival. La nostra cultura e la nostra voglia di riscatto si toccheranno in alcune tappe della kermesse». Il programma, invece, prevede il week-end iniziale a Condofuri in cui, da oggi fino a domenica, avranno luogo i mercatini di Natale. Dopo quasi una settimana di pausa si ripartirà da Bruzzano Zeffirio con il concerto dei “Nuovo Suono Battente” (ore 21:30). Il giorno successivo la rassegna toccherà Bova Marina con la visita guidata al Parco Archeologico e al Centro studi Archeoderi (ore 15:30). In serata, alle 19, “Alica Festival” si sposterà a Staiti per “Cuntu e Cantu”, lo spettacolo di Giovanni Favasuli e Peppe Platani. La domenica dell’Area Grecanica sarà invece chiusa dal concerto dei “Cum.El.Ca.” a San Lorenzo Marina. Martedì 21 dicembre la location che ospiterà il nuovo concerto, quello dei “Loukritia”, sarà Capo Spartivento (ore 21:30), mentre nel giorno di Natale, allo stesso orario, il Festival si trasferirà a Palizzi Marina, con la musica dei “Parafoné”. Doppio appuntamento nel giorno di Santo Stefano. Si inizierà alle 10:30 a Pentedattilo con il cantastorie Biagio Accardi per proseguire, alle 16:30, a San Lorenzo Centro con il concerto dei “Quattro Quarti”. La prima escursione, quella di trekking, è invece prevista per sabato 27 dicembre (ore 10) a Pietrapennata (Palizzi). In serata, invece, si tornerà a Bova Marina per il concerto dei “Karadros”.  La seconda escursione, quella in mountain bike, è programmata per domenica 28 dicembre (ore 8) a Condofuri Marina, mentre la sera (ore 21:30) il Festival si sposterà a Roghudi per il concerto degli “Almagreka”. Sarà di scena a Bova, lunedì 29 dicembre (ore 21:30) il concerto “Amuri, Gelusia, Spartenza e Sdegnu”, mentre i “Musicofilia” si esibiranno il giorno successivo (ore 18:30) a Melito Porto Salvo), così come i “Calabriamaica” a Bagaladi (ore 21:30). La chiusura dell’ “Alica Festival” infine è prevista alle ore 23:59 del 31 dicembre a Condofuri Marina con il concerto dei “Kardhja”

Recommended For You

About the Author: Alessandro Cilione