Salone Internazionale del Libro 2015: la nuova via della seta - Ilmetropolitano.it

Salone Internazionale del Libro 2015: la nuova via della seta

salone internazionale del libroUn lunghissimo itinerario ferroviario eurasiatico, fondamentale sbocco a Ovest dei nuovi progetti di linee ad alta velocità in fase di avvio tra la Russia e la Cina, per connettere il Pacifico con l’Atlantico. Il mondo che ha redistribuito i suoi baricentri economici, finanziari, commerciali e culturali riscopre l’antica Via della Seta di Marco Polo, che ora non si ferma più a Venezia, ma si prolunga fino a Gibilterra di cui si sta studiando l’attraversamento sottomarino. Si delinea così uno straordinario collegamento terrestre fra i due Oceani lungo l’asse Est-ovest. E Torino è un punto fondamentale di questa nuova linea, perché è la porta delle Alpi e la chiave italiana del loro attraversamento grazie al tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione. La nuova Via della Seta passa dal Salone. Per iniziativa del sindaco di Torino Piero Fassino, sabato 16 maggio alle 10.30 in Sala Azzurra viene presentato il Libro Bianco Metro of the Metr, pubblicato dall’editore Kommersant, il Sole 24 Ore russo. Ha la prefazione di Fassino e dell’ex ministro degli esteri russo Igor Ivanov. Contiene saggi di 24 autori dai Paesi dell’area eurasiatica denominata Metr (Medio Oriente, Europa, Turchia, Russia) interessata a realizzare una linea ad alta velocità/alta capacità che da Sud-Est si connetta al Corridoio Mediterraneo della rete Ten-T attraverso i Balcani. Questo permetterà ai flussi eurasiatici di arrivare fino al confine Ovest del continente europeo: connettendosi con le altre della rete europea e russa, la direttrice configura infatti una grande metropolitana continentale che entro i prossimi 15 anni diverrà operante nell’Europa occidentale e si comincia a immaginare estesa ad Est all’area eurasiatica di Metr, una delle zone calde e inquiete del mondo e che ha bisogno proprio di nuovi collegamenti e scambi per consolidarsi come area di pace. L’idea è quella di dar vita, proprio a Torino, al Forum delle Città del corridoio eurasiatico della Via della Seta.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano