ATAM : Dove sono finiti l’impegno e la trasparenza tanto acclamati in campagna elettorale?

Reggio FuturaCaos, malgoverno, incapacità manageriale e clientelismo sono gli aspetti peculiari delle recentissime vicissitudini che l’ATAM sta subendo. E’ grave quanto sta emergendo dai media! Per questo motivo, riteniamo sia indispensabile stigmatizzare quanto la cronaca di queste ore declina con dovizia di particolari. Il nostro DNA ci induce sempre e comunque ad anteporre gli interessi dei cittadini a quelli della politica, in special modo a quelli di certa politica. Non vorremmo che gli unici chiamati a pagare per il fallimento dell’attuale gestione fossero i lavoratori e le lavoratrici, unici veri portatori di interessi in questa drammatica vicenda. Siamo fortemente preoccupati, infatti, perché ad una settimana dall’udienza fallimentare, non sono stati portati a compimento gli adempimenti voluti dal Tribunale e finalizzati a scongiurare la chiusura della più importante realtà imprenditoriale della nostra provincia. Ad horas, chiediamo a Lei sindaco come sia possibile che, a distanza di quasi otto mesi, non sia riuscito ad ottenere il provvedimento a firma del Ministro dei trasporti, mero atto formale mediante cui evitare il fallimento dell’Azienda. Apprendiamo della richiesta di dimissioni dell’Amministratore Unico pro tempore. Sapevamo quali fossero le sue perizie, pertanto è bene sottolineare che non è espressione della nostra area di CDX, piuttosto da noi è sempre stato ritenuto inadeguato e non in grado di governare l’Azienda Trasporti della città. Con altrettanta franchezza comunque riteniamo che, presentare l’Azienda in tribunale senza l’organo amministrativo risulterebbe a dir poco scellerato! Aldilà di ogni ragionata e analitica valutazione circa il suo agire amministrativo, la priorità è la salvezza dei 300 posti di lavoro. Sia chiaro ai più comunque che, una volta conseguito questo obiettivo, senza indugio chiederemo chiarimenti su questa scelta (la nomina dell’Amministratore Unico), che trae origine dalla sciagurata gestione commissariale, a sua volta auspicata e determinata dal PD. Signor sindaco, il tempo è scaduto!  Non le consentiremo di anteporre alle esigenze della città interessi personali, familiari o di partito in particolare non le consentiremo di importare nella nostra amata Reggio, il modello di Roma capitale fattodi intrallazzi e inciuci Piuttosto, pensi a mantenere gli impegni assunti, all’indomani delle sue elezioni, con i 300 lavoratori e lavoratrici cui lei ha assicurato la salvezza dell’Azienda. Qualora, malauguratamente per Sua incapacità o inerzia, l’ATAM dovesse fallire, non avremo remore a chiedere le Sue dimissioni.

Comunicato stampa

I Consiglieri Comunali
Antonino Maiolino (R.F.)
Giuseppe D’Ascoli (R.F)
Antonino Matalone (R.F.)
Imbalzano Pasquale (NCD)
Luigi Dattola (NCD)

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano