Comunicato dell’Assemblea dei Primari dell’Ospedale di Lamezia Terme - Ilmetropolitano.it

Comunicato dell’Assemblea dei Primari dell’Ospedale di Lamezia Terme

                             Al Presidente della Regione Calabria
Mario Oliverio
Al Commissario ad ACTA Ing. Massimo Scura
Al Direttore Generale
Dipartimento Tutela Salute e Politiche Sanitarie
 Dott. Riccardo Fatarella
Al Direttore Generale
ASP di Catanzaro
Dott. Giuseppe Perri
Al Prefetto di Catanzaro
Dott.ssa Luisa Latella
Al Procuratore della Repubblica di Catanzaro
Dott. Raffaele Mazzotta
Al Sindaco di Lamezia Terme
Dr. Paolo Mascaro

Il DCA n. 30 del 03/03/2016 penalizza fortemente l’Ospedale di Lamezia Terme, viene mantenuto lo stesso numero di posti letto, ma  viene depotenziato nei servizi essenziali tanto che il rischio è quello di aver creato una scatola vuota. Da ciò si evince che per questo ospedale non è stata perseguita né voluta una strategia.sanità

Con la soppressione della neonatologia si mette a rischio l’esistenza stessa del punto nascita;

Con la soppressione del Servizio Trasfusionale viene meno la funzione dell’ospedale inserito nella rete dell’emergenza, con a rischio le funzioni di Pronto Soccorso, Rianimazione, le Attività chirurgiche, il Punto Nascita e conseguentemente dell’Ostetricia, con la prospettiva reale che l’ospedale si trasformi nel giro di poco tempo in un luogo di degenza depotenziato.

Con la soppressione di Microbiologia e il Centro di Riferimento Regionale della TBC, viene meno il supporto di un servizio di basilare importanza.

Con il ridimensionamento del Laboratorio Analisi a struttura semplice, senza poter eseguire esami più complessi, viene meno il supporto essenziale ed efficace all’attività clinica e di diagnosi.

Con il forte ridimensionamento dell’Anatomia Patologica si causano gravi disservizi.

Con l’aggregazione o la soppressione di varie unità operative (v. Malattie Infettive, Otorino, Oculistica, Dermatologia, Nefrologia, ecc ecc) è evidente che gli utenti di questo vasto comprensorio, dovranno recarsi altrove anche per banali interventi ambulatoriali.

Con la mancata attivazione dell’Emodinamica si lascia un reparto di Cardiologia monco.ASP Catanzaro

In assenza delle nomine dei Primari mancanti da oltre 10 anni si è verificato un progressivo decadimento delle funzioni di questo ospedale, nonostante l’abnegazione e l’impegno del residuo personale rimasto in servizio, che, pur penalizzato dal mancato turnover, quotidianamente è impegnato a dare risposte a tutto il territorio.

Esiste la sensazione che i dati numerici delle prestazioni erogate dalla nostra struttura non vengano tenuti nella giusta considerazione se non addirittura ignorati per rispondere a logiche politiche riorganizzative determinate da altri convincimenti.

Questo piano non comporta riduzione di spesa, ma porterà ad aumentare la mobilità degli utenti. La soppressione o il forte ridimensionamento dei Servizi indebolirà definitivamente

questo  ospedale e pertanto viene a mancare la sicurezza per tutti gli operatori sanitari che devono prendersi cura dell’utenza Ci si chiede per quale motivo devono esserci differenze così marcate tra ospedali SPOKE della stessa regione Calabria, con evidente disparità di valutazioni relativamente alla dotazione sia di strutture operative che di servizi. Siamo ovviamente disposti a qualsiasi confronto tecnico, nella convinzione che il dialogo e l’ascolto possano portare a riconsiderare una materia così delicata quale la salute dei cittadini e le risorse ad essa destinate.

                                                                                   I Primari del P.O. di Lamezia Terme

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano