Tristemente primi anche per l'inquinamento luminoso - Ilmetropolitano.it

Tristemente primi anche per l’inquinamento luminoso

Europa mappa notteL’Italia si posiziona al primo posto nella triste classifica del G20, stilata tra i Paesi più industrializzati al mondo, dell’inquinamento luminoso . La  lista è stata redatta  da un gruppo internazionale nel quale c’era anche l’Istituto di scienza e tecnologia dell’inquinamento luminoso (ISTIL). L’Italia insieme alla Corea del Sud, detiene il primato che rende le notti più illuminate, in Europa occidentale ci sono solo poche ancora relativamente non inquinate dalla luce artificiale (si trovano Austria, Norvegia, Scozia, Spagna e Svezia). E’ stato redatto un atlante dei cieli mondiali in cui si può chiaramente vedere che più dell’80% del mondo e il 99% degli Stati Uniti e dell’Europa occidentale, vivono sotto cieli inquinati da luce artificiale. Esistono luoghi per esempio Singapore dove il livello di inquinamento è talmente elevato  che gli abitanti non conoscono notti totalmente buie. L’inquinamento luminoso non permette un sonno completamente rilassante sia negli esseri umani che negli animali, circostanza che poi si traduce in stress sia per l’uomo che per gli animali. Insomma in base ai dati dell’Istil un terzo della popolazione dela Terra non riesce a vedere mai la Via Lattea.  Gli abitanti del Canada e Australia, sono invece quelli che hanno meno inquinamento luminoso seguiti dai tedeschi e dagli indiani.

banner

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor of www.ilmetropolitano.it.

Lascia un commento