Roma. Il Campidoglio risplende con la nuova illuminazione al led

(DIRE) Roma, 26 Set. – La facciata del Campidoglio, disegnata da Michelangelo nel 1541, finalmente risplende la notte con una nuova luce. Da questa sera, da quando Palazzo Senatorio, Palazzo dei Conservatori e Palazzo Nuovo sono stati rivestiti dalla nuova illuminazione targata Acea prodotta da 566 lampadine al led a risparmio energetico. La nuova illuminazione riveste non solo i palazzi della piazza, ma anche i portici e la fontana della Dea Roma. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del sindaco di Roma, Virginia Raggi. L’intervento, che ha previsto uno stanziamento di 472.000 euro, e’ stato realizzato dal Dipartimento Simu e curato nelle fasi di progettazione e di esecuzione da Areti Spa (Gruppo Acea), con la collaborazione della Sovrintendenza Capitolina e della Soprintendenza Archeologica del Mibac. “Restituiamo nuovo splendore a una delle piazze più belle del mondo, realizzata 500 anni fa da Michelangelo- ha detto Raggi. “Oggi la illuminiamo con luci nuove che mettono ancora più in risalto la sua bellezza straordinaria. È un regalo che facciamo a tutti i romani e a tutto il mondo perchè piazza del Campidoglio appartiene a tutti, e’ un patrimonio universale. Per questo vogliamo che diventi sempre più, a livello internazionale, una cornice per appuntamenti istituzionali, eventi culturali e incontri di carattere pubblico e sociale. Speriamo che questa nuova luce piaccia ai romani e ai turisti e renda ancora più magico questo luogo”. Ha aggiunto l’assessore alle Infrastrutture, Margherita Gatta: “Si è trattato di un lavoro complesso, ragionato in ogni particolare, che non solo esalta il valore storico e artistico di Piazza del Campidoglio ma contribuisce anche all’efficientamento energetico di Roma Capitale”. L’installazione, oltre a mettere in risalto i particolari della storica piazza, consente un allineamento alla vigente normativa e produce un notevole risparmio energetico con conseguente diminuzione dei consumi.
(Zap/Dire) 20:34 26-09-18

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano