Verdi. Bonelli: noi autonomi sia da PD che da M5S

(DIRE) Roma, 1 Dic. – “I Verdi da ora in poi dovranno essere autonomi sia dal PD che dal M5S. La coerenza politica vuol dire che chi dice ‘ il Movimento 5 Stelle è nostro amico’ non c’entra nulla con i Verdi. Come fa un movimento che con la quinta stella, anche se ormai si è spenta, dovrebbe rappresentare l’ambiente, tollerare chi, come Di Maio ribadisce l’immunità penale sull’Ilva di Taranto? Nemmeno la costitutio criminalis prevedeva l’immunità penale per reati del genere, ed è ancora più grave il silenzio del Ministro Costa, su questo tema. E come si può pensare che un ministro, come Di Maio, possa autorizzare lo spargimento di fanghi tossici sui terreni agricoli?”. Così Angelo Bonelli nel suo intervento all’Assemblea dei Verdi di Chianciano. “Servono persone coerenti politicamente e in grado di costruire per le prossime elezioni europee un progetto civico ed ecologista indipendente. Come Matteo Badiali ed Elena Grandi” ha concluso Bonelli. Intanto i lavori dell’Assemblea dei Verdi proseguono. Alle 19.00 si sono aperte le operazioni di voto per la scelta dei candidati a co-portavoce nazionali , seguendo la politica della parità di genere ormai consolidata nei Verdi da anni, scelti tra: Elena Grandi e Matteo Badiali legati alla mozione “Cambiamento Ecologista”, Elisabetta Balduini e Marco Gaudini per la mozione “un nuovo inizio per i #Verdi italiani”, Francesca Ganz e Lorenzo Bianco della mozione “Un Progetto Politico Verde Finalmente”. (Vid/ Dire) 19:38 01-12-18

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano