Torino. Carabinieri fermano “impresa familiare” sinti dedita a furti e ricettazione

I Carabinieri di Torino hanno fermato un’itera famiglia, di origine sinti perchè dedita a furti in appartamento e ricettazione. I militari dell’arma gli hanno sequestrato: 220mazzi di chiavi, telecomandi per aprire cancelli, disturbatori di frequenze, chiavi passe-partout, targhe false, capi di abbigliamento, orologi e refurtiva per oltre 40mila euro. Sarebbero oltre un centinaio i colpi messia a segno dalla famiglia nella zona di Torino e nell’intera provincia del capoluogo piemontese. In base a quanto reso note dai Carabinieri marito, moglie e genero sono stati arrestati, mentre per le tre figlie è scattata la denuncia.

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano