Lavoro. Riders in Piazza a Roma contro rimodulazione paga oraria

(DIRE) Roma, 15 Ott. – “Noi siamo i riders veri, vogliamo lavorare, il decreto non deve passare”. Questo lo slogan con cui alcune decine di riders stanno manifestando a piazza Vidoni a Roma, non lontano dal Senato. A incitare la piazza e’ l’anima piu’ ‘flessibile’ dei fattorini che fanno consegne a domicilio per societa’ come Glovo, Deliveroo o Uber Eats. Nel mirino dei manifestanti c’e’ l’emendamento al disegno di legge di conversione del decreto, varato in extremis dall’ex ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, per la tutela dei lavoratori che utilizzano le piattaforme digitali, i riders appunto. In particolare, i lavoratori dicono no alla rimodulazione dei parametri di retribuzione che per questa categoria sarebbe determinata in maniera subordinata e oraria e sostanzialmente, dicono “con un tetto minimo e uno massimo”. “Noi non vogliamo che venga abolita la parola ‘cottimo’- spiega Emanuele Zappala’ di Deliveroo, uno degli organizzatori della manifestazione La paga oraria non e’ compatibile con questo tipo di lavoro. Io ad esempio passerei da un guadagno di circa 13 euro l’ora, a 8. Lavorando tanto, riesco a guadagnare anche 2mila euro al mese. Io voglio rimanere cosi'”, chiude Zappala’. (Ago/ Dire) 16:59 15-10-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1