DEF. Nel DL Sostegni bis più di 20 mld a partite iva e imprese - Ilmetropolitano.it

DEF. Nel DL Sostegni bis più di 20 mld a partite iva e imprese

Misure per coprire costi fissi, anche esenzione tasse e liquidità

(DIRE) Roma, 15 Apr. – “La manovra prevista grazie al nuovo scostamento avra’ una dimensione di circa 40 miliardi di euro in termini di impatto sull’indebitamento netto della Pa nel 2021; l’impatto sul deficit degli anni successivi, al netto della spesa per interessi, variera’ fra 4 e 6,5 miliardi all’anno principalmente finalizzati a finanziare investimenti pubblici con risorse aggiuntive rispetto a quello previste con il Pnrr. I sostegni ai titolari di partite Iva e alle imprese impattate dalla crisi da Covid rappresentano piu’ di meta’ degli impegni previsti sul 2021”. E’ quanto si legge nella bozza del Def. “Saranno inoltre adottate misure per aiutare le imprese a coprire parte dei costi fissi, sia con sgravi di imposta che con la copertura della quota fissa delle bollette e di parte dei canoni di locazione tramite crediti di imposta. Per sostenere l’erogazione del credito alle piccole e medie imprese (Pmi), la scadenza del regime di garanzia dello Stato sui prestiti sara’ prorogata dal 30 giugno a fine anno. Anche la moratoria sui crediti alle PMI sara’ estesa nel tempo”. Il Documento di economia e finanza spiega che “saranno inoltre reintrodotti rinvii ed esenzioni di imposta gia’ attuati con precedenti provvedimenti nel corso del 2020. Sara’ altresi’ innalzato il limite alle compensazioni di imposta. Il Decreto-legge proroghera’ le indennita’ a favore dei lavoratori stagionali e introdurra’ nuove misure a favore dei giovani, ad esempio uno sgravio fiscale sull’accensione di nuovi mutui per l’acquisto della prima casa. Risorse aggiuntive saranno destinate agli enti territoriali affinche’ possano continuare le politiche di sostegno alle fasce piu’ deboli, sostenere i trasporti locali e mantenere sgravi fiscali quali la sospensione dell’imposta di soggiorno”. Infine il decreto “incrementera’ le risorse per il Pnrr non coperte da prestiti e sussidi del Rrf, con la creazione di un Fondo di investimento complementare al Pnrr, che avra’ una durata decennale. Inoltre, verranno coperte le somme del Fondo di Sviluppo e Coesione (Fsc) trasferite ai programmi del Pnrr”. (Lum/ Dire) 17:49 15-04-21

Recommended For You

About the Author: PrM 1