Caltanissetta, spaccata ai danni di un bar, 2 arresti della Polizia di Stato - Ilmetropolitano.it

Caltanissetta, spaccata ai danni di un bar, 2 arresti della Polizia di Stato

Recuperata refurtiva tra cui computer e tablet rubati alla scuola Caponnetto, sequestrati anche 200 grammi di marijuana

Gli agenti della squadra mobile e della sezione volanti hanno arrestato due nisseni di 28 e 19 anni per furto aggravato ai danni di un bar, ai quali è stata contestata anche la ricettazione di una vettura utilizzata come ariete e il possesso di 200 grammi di marijuana. La notte di San Michele è scattato l’allarme presso un bar in zona Santo Spirito a Caltanissetta e le volanti della Polizia di Stato sono subito corse per bloccare i ladri in azione che il titolare vedeva agire dalle telecamere di sorveglianza. Il furto è stato consumato in pochi secondi, pertanto all’arrivo delle volanti i ladri si erano già dileguati. Nonostante il colpo fulmineo, i danni all’attività commerciale sono ingenti, poiché oltre alla refurtiva (parzialmente recuperata), sarà necessario ripristinare gli infissi del bar e questo richiederà la chiusura per terminare i lavori. Sul luogo del delitto, nottetempo, sono intervenuti anche i poliziotti della Squadra Mobile per dare avvio alle indagini. Dalla visione delle immagini di videosorveglianza i poliziotti sono riusciti ad individuare alcuni dettagli che hanno permesso di indirizzare le indagini nei confronti di soggetti già noti alla Polizia di Stato. Entrambi i sospettati sono stati ricercati presso le loro residenze e nel contempo gli agenti hanno rinvenuto l’auto utilizzata come ariete per sfondare la porta a vetri del bar. Così, altri elementi sono stati acquisiti dalla Polizia Scientifica a bordo del veicolo utilizzato e il cerchio si è stretto intorno ai sospettati. I poliziotti della squadra mobile hanno individuato la cantina di uno stabile di Caltanissetta dove vivono i due soggetti. Nel corso della perquisizione domiciliare i poliziotti hanno sequestrato 200 grammi di marijuana. Nell’abitazione, un vero e proprio covo dove i due ladri nascondevano la refurtiva subito dopo i colpi, sono stati trovati e sequestrati diversi oggetti di provenienza furtiva, molti dei quali già restituiti ai legittimi proprietari ed altri ancora da restituire. Tra gli oggetti di provenienza delittuosa anche sigarette e “gratta e vinci” poco prima rubati al bar, segno inequivocabile della responsabilità dei due ladri in ordine alla spaccata. All’esterno dell’abitazione, in una piccola scarpata, i due ladri avevano gettato il registratore di cassa del bar ed altri pacchi di sigarette forse caduti per errore. Tra gli oggetti di provenienza furtiva, i poliziotti hanno rivenuto anche computer portatili e tablet trafugati pochi giorni prima all’Istituto comprensivo “Caponnetto”, il tutto a discapito dell’offerta formativa dei bambini più bisognosi, privi della possibilità di comprare materiale informativo.

La Procura della Repubblica di Caltanissetta che ha coordinato le indagini lampo ha disposto che i due arrestati venissero condotti in Tribunale per essere processati con rito direttissimo. Ieri, il Giudice, ha convalidato gli arresti ed ha fissato la data per la celebrazione del processo.

comunicato stampa – fonte: https://questure.poliziadistato.it/Caltanissetta/articolo/7946156adf0f15d5297017432

Recommended For You

About the Author: PrM 1