Indagine per corruzione ed accesso abusivo ai sistemi informatici. Domiciliari per un ispettore della GdF ed un imprenditore valdostano - Ilmetropolitano.it

Indagine per corruzione ed accesso abusivo ai sistemi informatici. Domiciliari per un ispettore della GdF ed un imprenditore valdostano

Nella mattinata odierna militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Aosta stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Torino su richiesta della Procura della Repubblica del capoluogo piemontese, nei confronti di un Ispettore del Corpo in servizio in Valle d’Aosta e di un imprenditore di Courmayeur.

Reati oggetto di contestazione all’esito delle attività investigative sono l’accesso abusivo ai sistemi informatici e la corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, contestati in sede cautelare ad entrambi, in concorso.

Alla base del provvedimento cautelare assunto dall’A.G., la condotta dell’Ispettore, il quale, allo stato degli atti, avrebbe acquisito informazioni contenute in diverse banche dati in uso al Corpo, mettendole a disposizione dell’imprenditore e ricevendo, quale contropartita, la disponibilità a titolo gratuito di un alloggio.

L’attività è stata avviata d’iniziativa dalla Guardia di Finanza di Aosta, in seguito all’apertura di un controllo fiscale. I soggetti destinatari della misura cautelare sono persone sottoposte alle indagini, da ritenersi innocenti sino a sentenza definitiva.

comunicato stampa Guardia di Finanza Comando Territoriale Aosta

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1