Continuano gli scontri a Tunisi

Sembrano non placarsi gli scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine a Tunisi, una repressione messa in atto a Cité Etthadame, un quartiere popolare, dopo alcune proteste nate in seguito alla morte di un giovane ragazzo di nome Malek Slim, morto per essere stato ferito dalla polizia durante un inseguimento. Le forze dell’ordine hanno nuovamente usato gas lacrimogeni contro i manifestanti.

Le informazioni sono giunte dai media locali, che hanno affermato che la rivoluzione si sta espandendo anche a Cité Ezzouhour 4.

Malek Slim, era un ragazzo di soli 24 anni,  morto in ospedale il 13 Ottobre 2022, dopo 50 giorni di terapia intensiva. (fonte: Ansa.it)

banner video

Recommended For You

About the Author: Pr3