Ciad. Giunta prepara elezioni: acqua e luce gratis per tutti

(DIRE) Roma, 12 Mar. – Acqua e luce gratis: a prometterle, a poche settimane dalle elezioni, con pure l’impegno ad azzerare i debiti per le bollette non pagate, è stato il capo della giunta militare del Ciad, il generale Mahamat Deby Itno. Delle misure si legge in una dichiarazione rilanciata dai media di N’Djamena.

Come riferisce la testata Tchad Infos, è previsto che i consumi mensili per famiglia che lo Stato si impegna a pagare non debbano superare i 15mila litri di acqua e i 300 kilowatt ora di elettricità. Parte dell’intervento riguarderà anche i trasporti, con costi calmierati dopo gli aumenti delle settimane scorse. Al potere dalla morte del padre Idriss nel 2021, Deby figlio è candidato alle elezioni presidenziali previste a Maggio. In corsa anche il suo primo ministro, Succes Masra, sostenuto dal suo partito, Les trasformateurs.

Questo mese la campagna elettorale è stata segnata dall’uccisione a N’Djamena di Yaya Dillo Djerou, cugino e oppositore di Deby alla guida del Parti socialiste sans frontieres (Psf). Il politico è stato colpito a morte da un proiettile dopo l’irruzione nella sede del Psf di militari e agenti di sicurezza.

Secondo Max Kemkoye, portavoce dell’alleanza di opposizione Groupe de Concertation des Acteurs Politiques (Gcap), quella di di Masra è “una candidatura posticcia” di fatto a supporto del “potere militare”.

Rispetto ai provvedimenti sulla gratuità dei servizi a N’Djamena sottolineano che gli ultimi tempi sono stati particolarmente difficili. “E’ da mesi che siamo senza corrente” riferiscono dalla capitale. “Andiamo avanti con pannelli solari e gruppo elettrogeno, sempre che non salti per il gran caldo: qui ora fanno 41 gradi”. (Vig/Dire) 12:58 12-03-24

 

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano