Nasce il Piano Nazionale sulla Famiglia

La Conferenza nazionale della famiglia è la prima tappa che segna l’elaborazione di un piano nazionale che ne  valorizzi l’importanza tenendo conto dei suoi diritti e delle sue esigenze. La conferenza è stata organizzata  dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi con l’Osservatorio nazionale sulla famiglia. Il documento,indica la volontà generale di mirare verso una politiga di strategia:” La vera novità – dice il capo-dipartimento  alle Politiche per la famiglia  Roberto Giovanni Marino – non va ricercata  in un singolo inetrvento ma nell’approccio:la volontà di un progetto organico per la famiglia colta nell’insieme delle sue relazioni sociali”. Verranno accolte le proposte portate in conferenza dai dieci gruppi di lavoro,tra le quali sicuramente quella di un fisco adeguato alle esigenze familiari. “Il primo passo dovrà essere una riforma fiscale nella dimensione familiare ” sottolinea Pier Paolo Donati,docente di sociologia della famiglia presso l’università di Bologna e presidente del comitato tecnico-scientifico dell’Osservatorio nazionale. Le proposte ritenute migliori dovranno esssere approvate da Giovanardi:le valutazioni di tipo economico e le verifiche richiederanno circa un anno di tempo prima che il documento venga presentato al Consiglio dei ministri. Si partirà dalle proposte che richiedono minore dispendio economico, dice Donati,che invita alla partecipazione gli enti locali,imprese e il resto della collettività. Rilevante importanza hanno i Distretti famiglia presenti nella Provincia autonoma di Trento,città all’avanguardia anche per quanto riguarda le politiche globali per la famiglia:il Presidente della Provincia Lorenzo Dellai sta per varare la Legge per la famiglia istituendo,così,un’agenzia per la famiglia con funzioni  fondamentali a livello provinciale.

Ida Pangallo

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano