Qualificazioni Europeo Femminile, a Ragusa Italia-Portogallo 65-52 (Dotto 20)

Col sofferto successo ottenuto a Ragusa sul Portogallo (65-52), la Nazionale Femminile ha compiuto un altro passo importante verso l’EuroBasket Women 2015: la miglior marcatrice dell’Italia è stata un’eccellente Francesca Dotto con 20 punti (in doppia cifra anche Sottana a quota 12, Consolini 11). Le Azzurre giocano mercoledì, sempre a Ragusa, l’ultima partita del girone C contro la Lettonia (già certa del primo posto) ma per rientrare tra le cinque migliori seconde dei sei gruppi del Second Qualifying Round occorrerà guardare cosa accade anche sugli altri campi: paradossalmente, un successo potrebbe non bastare e invece con una sconfitta di misura si potrebbe passare.azzurre2
LA CRONACA – Dopo la tripla del 3-0 realizzata dall’angolo da Spreafico, l’Italia ha cominciato a faticare terribilmente in attacco (5/27 dal campo dopo 15 minuti), chiudendo il primo quarto sull’11-15 e poi scivolando fino al -6 in apertura di secondo periodo. I tre liberi di Masciadri ci hanno riportato sul 18-21 al 18’ ma il Portogallo ha trovato un nuovo allungo con Sofia Da Silva e Faustina (18-25): provvidenziale il 6-0 siglato tutto da Consolini (gioco da tre punti e poi tripla) per riportare le Azzurre a contatto sul 24-25, risultato col quale si è andati all’intervallo lungo.
Nel terzo periodo le Azzurre hanno continuato a litigare col canestro (1 punto nei primi 6 minuti) fino alla tripla di Domingues che ci ha fatto scivolare fino a -9 sul 25-34: nel momento più difficile, i 7 punti di fila di Sottana hanno improvvisamente risvegliato la squadra di Ricchini (32-34), che poi ha pareggiato con Dotto a quota 34 e trovato il vantaggio dalla lunetta, sempre con Sottana (36-34), completando un parziale di 11-0. L’Italia ha continuato a correre e a fare canestro infiammando il PalaMinardi con i canestri con Consolini, Dotto e Pastore e completando così il 28-5 che a 4 minuti dalla fine ci ha fatto toccare il +14 (53-39). La tripla di Correia ci ha spaventato (55-44) dopo due infrazioni di 24 secondi delle Azzurre ma il canestro di Dotto ha siglato il nuovo +11 (59-48). Di Sottana il canestro della sicurezza (61-50) a un minuto dalla fine e al suono della sirena la squadra di Ricchini è stata salutata dall’applauso di un PalaMinardi eccezionale per calore e attaccamento.
Italia-Portogallo 65-52 (11-15; 24-25; 36-34)
Italia: Consolini 11, Fassina, Pastore 9, Sottana 13, Gatti, Dotto 20, Santucci, Masciadri 3, Spreafico 3, Crippa 3, Laterza 3, Zandalasini ne. Coach: Ricchini.
Portogallo: Domingues 6, Almeida, Brandao, Oliveira, Duarte, Ferreira, Faustino 12, L. Da Silva 2, Nascimento 6, S. Da Silva 19, Correia 6, Livulo 1. Coach: Vasconcelos.
Arbitri: Petek (Slovenia), Walton (Inghilterra), Kardum (Croazia).
Commissario Fiba: Pitsilkas (Grecia).
T2P: ; Italia 14/39; Portogallo 12/42.
T3P: Italia 7/22; Portogallo 6/15.
TL: Italia 16/20; Portogallo 10/12.
Rimbalzi: Italia 37; Portogallo 41.
Palle recuperate: Italia 11; Portogallo 5.
Assist: Italia 10; Portogallo 7.
Falli commessi: Italia 15; Portogallo 20.
Classifica girone C:
Lettonia 5-0; Italia 3-2; Portogallo, Estonia 1-4.
Il riassunto
Prima giornata (8 giugno)
Italia-Estonia 66-58; Lettonia-Portogallo 71-61
Seconda giornata (11 giugno)
Portogallo-Italia 54-52; Estonia-Lettonia 56-74
Terza giornata (15 giugno)
Lettonia-Italia 70-59; Estonia-Portogallo 67-60
Quarta giornata (18 giugno)
Estonia-Italia 45-52; Portogallo-Lettonia 55-62
Quinta giornata (22 giugno)
Italia-Portogallo 65-52; Lettonia-Estonia 82-60
Sesta giornata (25 giugno)
Italia-Lettonia; Portogallo-Estonia
Gli impegni dell’Italia
8 giugno Italia-Estonia 66-58
11 giugno Portogallo-Italia 54-52
15 giugno Lettonia-Italia 70-59
18 giugno Estonia-Italia 45-52
22 giugno Italia-Portogallo 65-52
25 giugno Italia-Lettonia (Ragusa)
LE SQUADRE
Girone A: Lussemburgo, Polonia, Slovacchia, Slovenia
Girone B: Belgio, Gran Bretagna, Lituania, Macedonia
Girone C: ITALIA, Estonia, Lettonia, Portogallo
Girone D: Finlandia, Germania, Montenegro, Ucraina
Girone E: Paesi Bassi, Russia, Svezia
Girone F: Bulgaria, Croazia, Israele
LA FORMULA
Il Second Qualifying Round vede in campo 22 squadre, rimangono da assegnare 11 posti in vista dell’EuroBasket Women 2015 che si giocherà in Romania e Ungheria: le partite si giocheranno a giugno (8, 11, 15, 18, 22 e 25), quattro i gironi da quattro squadre e due da tre. Si qualificano le prime di ogni gruppo e le cinque migliori seconde: il calcolo delle seconde verrà effettuato eliminando, per i gironi da quattro, i risultati ottenuti contro l’ultima squadra del gruppo. Sono già certe di un posto i due Paesi ospitanti (Ungheria e Romania), le prime sei squadre dell’EuroBasket Women 2013 che a settembre saranno impegnate nel Mondiale in Turchia (Spagna, Francia, Turchia, Serbia, Bielorussia, Repubblica Ceca) e infine la Grecia, che si è imposta nel First Qualifying Round dello scorso anno.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano