Il Sostituto Procuratore Stefano Musolino e il Garante dei diritti dei detenuti Agostino Siviglia con Biesse per Giustizia e Umanità

La Quinta Tappa Del Progetto Giustizia e Umanità,  Vasco Rossi e Don Ciotti Due Vite Spericolate Promosso Da Biesse   giunge all’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni  diretto magnificamente dalla Dirigente scolastica Dott. Ssa Carmela Ciappina che ha fatto dell’istituto Alberghiero con il suo impegno il gioiello della provincia,  da sempre attenta e sensibile  alle tematiche legale ai valori e al senso di giustizia  ha voluto fortemente accogliere nel suo istituto l’incontro aprendo la scuola che il sabato  mattina  è regolarmente chiusa  per dare la possibilità agli studenti di confrontarsi su temi importanti.
Il progetto ideato e realizzato dalla Presidente Biesse Bruna Siviglia  ha avuto per l’occasione  ospiti importanti Che si sono confrontati con gli studenti Il Sostituto Procuratore Presso il Tribunale di  Reggio Calabria Dott Stefano Musolino  che ha fortemente incitato i giovani a non mollare, a ribellarsi con forza e con coraggio,  non arrendetevi siate voi protagonisti del cambiamento,  non è più pensabile ed accettabile che dobbiate andare via,  è qua invece che dovete rimanere una terra che si spopola di  giovani e una terra che muore,  non siate inerti,  chiedete con determinazione ciò che vi spetta ,  il diritto di rimanere nella nostra terra perché qui si ha bisogno di voi.  Sulla stessa  lunghezza d’onda il Garante dei Diritti dei detenuti del comune di Reggio Calabria .
“Ho sbagliato tante volte nella mia vita, perché non ho voluto e non ho saputo dare ascolto a chi mi diceva che con il mio atteggiamento avrei fatto una brutta fine. E quella brutta fine poi l’ho fatta davvero finendo in carcere e rimanendoci per diversi anni. Fra poco finirò la mia detenzione. Ora qui sto lavorando e spero che quando uscirò potrò trovare un lavoro onesto e riprendermi gli anni che il carcere mi ha tolto. Eppure qui ho capito di avere sbagliato. Voglio cambiare vita. Non commettete anche voi il mio stesso errore”: con queste parole di un giovane detenuto, idealmente rivolte a tutti i suoi coetanei, il Garante Comunale dei diritti dei detenuti Agostino Siviglia ha voluto trasmettere agli studenti il senso profondo di frustrazione e di impotenza che comporta la privazione della libertà personale, incoraggiando i ragazzi ad essere umili, a mettersi in ascolto, a studiare e affinare le proprie competenze, per garantirsi un futuro di onestà e di libertà, che alle nostre latitudini, ancora più che altrove, sono il primario atto di ribellione”.
Sempre preziosa e fondamentale la testimonianza dell avv. Raffaele Barillaro papà del magistrato reggino Michele Barillaro scomparso in circostanze misteriose, non abbiate paura ha detto ai ragazzi il vostro futuro deve essere qui  senza di voi la nostra terra rischia ancora una volta di impoverirsi.  La  Presidente Biesse Bruna Siviglia nel ringraziare la Dirigente dell’istituto Alberghiero  Carmela Ciappina e tutti i relatori invita i ragazzi ad avere il coraggio ad  essere un po’ spericolati , vita  spericolata vuol dire vuol dire vita vissuta intensamente non vita buttata via,  siate pietre di inciampo contro un sistema che tende ad isolarvi  e che tende a farvi scappare via,  non ci può essere futuro  per la nostra terra senza di voi perché il futuro siete voi.
La Presidente Biesse  Bruna Siviglia

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano