Al via le operazione per il ripristino della Biblioteca della “Famiglia Ventura”

biblioteca VenturaL’Associazione “Famiglia Ventura” conta nel giro di un mese e mezzo di ripristinare la propria Biblioteca, approntandosi ad erogare un servizio dal valore oscillante tra i quaranta ed i cinquantamila euro, in beni, a favore dell’associazionismo e del settore socioculturale reggino e calabrese. Il tutto grazie all’intervento della Prefettura di Reggio Calabria ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, la quale ha stanziato un aiuto economico a sostegno delle spese vive relative alla messa in fruizione dei libri. Si tratta della prima buona notizia che l’associazione “Famiglia Ventura” riceve dopo quasi un anno di vicissitudini, iniziato coi “fatti di marzo” e che hanno coinvolto, oltre all’organizzazione culturale in sé, anche i membri stessi del consiglio direttivo dell’associazione. «La scorsa settimana sono stati trasferiti i libri della Biblioteca recuperati dalle forze dell’ordine nell’estate passata presso uno stabile della locale canonica di Melia di Scilla – spiega Francesco Ventura, presidente dell’associazione – Per il trasferimento si è reso necessario l’impiego di due camion, uno dei quali fornito di gru, un muletto ed una ventina tra operai specializzati e volontari, cruciale l’ausilio offerto dalle ragazze ed i ragazzi di “La voce dei giovani”, costituenda associazione di ispirazione cattolica operante a Melia, il cui portavoce è Rosario Ciccone. Ora abbiamo iniziato la catalogazione del patrimonio bibliotecario, la fase più lunga del processo di ripristino, dopodiché saremo pronti ad inviare i libri ovunque servano, a sostengo delle iniziative dell’associazionismo e delle istituzioni reggine e calabresi. Stiamo già iniziando a soddisfare alcune richieste già pervenute, dopodiché provvederemo alla pubblicazione di un bando. La nostra è stata da sempre una realtà pragmatica, operativa ed a costo zero, speriamo di tornare presto in attività a vantaggio di tutta la cittadinanza calabrese. Confermo e rinnovo la mia fiducia nella magistratura, le istituzioni e le forze dell’ordine, affinché giungano presto nuove buone notizie». La Biblioteca della “Famiglia Ventura” è balzata agli onori della cronaca per la prima volta nel settembre del 2012, quando erogò un servizio di comodato d’uso di testi scolastici per un valore di quattromila euro, prevedendone quindicimila per l’anno successivo, tutto contro il caro libri ed a sostegno di numerose famiglie reggine e vibonese. Il duro colpo inferto alla Biblioteca nel marzo 2013 portò alla perdita di più della metà del patrimonio librario ed al blocco dei libri superstiti. Ora grazie all’intervento congiunto di istituzioni, forze dell’ordine, volontari ed imprenditoria l’associazione “Famiglia Ventura” rimetterà in piedi la sua Biblioteca, risorsa per l’intera collettività.

Associazione Culturale “Famiglia Ventura”

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano