Alla SC Varese il 25° Festival dei Giovani. Ilva Bagnoli seconda e C Gavirate terza

canottaggioCORGENO DI VERGIATE, 06 luglio 2014 – E’ la Società Canottieri Varese, trascinata dalla forza dei 78 ragazzi presentati in gara a Corgeno sul lago di Comabbio, a vincere la venticinquesima edizione del Festival dei Giovani. Con 1244 punti, il circolo della Schiranna batte Ilva Bagnoli, secondo club classificato con 621 punti, e Gavirate, che si piazza al terzo posto con 615 punti. “Vincere il Festival con questo punteggio è il premio al grande lavoro fatto durante l’anno, un lavoro di qualità e non solo di quantità fatto con i miei diretti collaboratori Omar Callegari e Pasquale D’Alba – è il commento di Guido Ferrario, responsabile tecnico del settore giovanile del Varese – Un Festival vinto sotto tutti i punti di vista, del punteggio e delle medaglie conquistate. Speriamo che serva per le categorie superiori, che questo successo sia da stimolo per i più grandi e che in futuro i vincitori di oggi possano ripetersi anche nelle categorie dai Ragazzi in su. E’ un grande gruppo, che qui si è divertito molto. Resta una vittoria di tutta la Canottieri Varese, è il terzo Festival conquistato consecutivamente e il settimo in totale. Credo che nessuno in Italia possa vantarsi di questi numeri quando si parla del Festival dei Giovani”.

Grande soddisfazione anche per i secondi classificati, l’Ilva Bagnoli, nelle parole del presidente Nicola Della Grottella: “Un risultato inaspettato, davvero! La trasferta era iniziata male, il pullman si è rotto e i ragazzi hanno impiegato ben quattro ore in più del dovuto per arrivare. Tuttavia lo spirito che ci contraddistingue e che tutti conoscono non ci ha mai abbandonato e abbiamo combattuto, e ora siamo felicissimi per il risultato. E’ stato un anno durissimo – racconta il presidente Della Grottella – quest’anno abbiamo rischiato di chiudere la sezione canottaggio per varie difficoltà, e se siamo qui è grazie all’aiuto dei genitori e degli atleti Master. Tecnicamente invece il merito va ai nostri allenatori, Giovanni Fittipaldi e Giampaolo Maresca”.

Stupore, questo il sentimento principale di Paola Grizzetti, allenatrice del Gavirate, per il terzo posto dei suoi ragazzi: “Non ce l’aspettavamo, siamo contentissimi. La marcia di avvicinamento a questo Festival è stata particolare, per vari motivi siamo qui con tredici ragazzi in meno dalla squadra e dunque non abbiamo fatto alcune barche, tipo l’otto Cadetti, mentre rispetto all’anno scorso, quando arrivammo comunque terzi, siamo una decina in meno. Siamo felicissimi, una gioia che devo condividere con tutto lo staff tecnico, che quest’anno per seguire al meglio questi ragazzi si è arricchito di due nuovi componenti”. Per Varese e Ilva Bagnoli in premio un 7.20 personalizzato, per il Gavirate un remoergometro. Premi anche dal quarto al ventesimo classificato al Festival dei Giovani: Saturnia quarto con 593 punti, Tevere Remo quinta con 585, Aniene sesta con 552, Milano settima con 528, Fiamme Gialle ottave con 516, Lario nona con 512, Luino decima con 442, Sisport FIAT undicesimo con 401, Savoia e CUS Torino dodicesime a 387, Moto Guzzi quattordicesima a 382, Roma quindicesima con 346, Stabia sedicesimo con 342, Monate diciassettesima con 329, Cernobbio diciottesima con 328, Germignaga diciannovesima con 324, Napoli ventesimo con 320.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano