L’Italia chiude gli Internazionali Para-Rowing conquistando dodici medaglie

azzurri Para-RowingGAVIRATE, 17 maggio 2015 – Grand’Italia a Gavirate dove, nell’Internazionale Para-Rowing e Internazionale INAS, la nazionale azzurra ha vinto, tra ieri e oggi, dodici medaglie (2 oro, 6 argento, 4 bronzo). Per quanto riguarda oggi l”Italia ha inaugurato, invece, quest’ultima giornata di gare, sul Lago di Gavirate, con una buona prestazione del quattro con LTA, di Paola Protopapa, Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino (CC Aniene), Luca Lunghi (CUS Ferrara) e Giuseppe “Peppiniello” Di Capua (CN Stabia), che ha chiuso i mille metri in 3.32.80 vincendo la medaglia d’argento dietro alla formazione della Gran Bretagna. La seconda medaglia d’argento di giornata arriva grazie a Daniele Stefanoni dellaCanottieri Aniene che, col tempo di 4.26.40, arriva sul secondo gradino del podio del singolo TA alle spalle della Gran Bretagna. Bronzo per Eleonora De Paolis (CC Napoli) che, fermando il cronometro a 6.02.30, si porta a casa il terzo posto nel singolo AS Femminile, mentre il secondo bronzo arriva da Fabrizio Caselli che, nel singolo AS maschile riesce, col tempo di 5.07.20, a salire sul podio. L’ultima medaglia della giornata, quella d’argento, giunge dalla Regata Internazionale INAS dove il quattro con LTA ID, di Matteo Brunengo (SC Arolo), Serena Menichelli, Elisabetta Tieghi, Francesco Borsani e al timone Leonardo Macchi (C Gavirate) si è piazzato alle spalle dell’equipaggio di Hong Kong.

Nelle foto (C.Cecchin): i podi delle medaglie azzurre oggi a Gavirate. Il 4 con LTA; il singolo TA maschile con Daniele Stefanoni; il singolo AS femminile con Eleonora De Paolis; il singolo AS maschile con Fabrizio Caselli; il 4 con LTA-ID.

LEGENDA PARA-ROWING
LTA (LEGS–TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
TA (TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori
AS (ARMS-SHOULDERS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.
ID (INTELLECTUAL DISABILITY): atleti con disabilità intellettiva e relazionale.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano