I progetti della Comunità dell'Apprendimento - Ilmetropolitano.it

I progetti della Comunità dell’Apprendimento

1Giunti al termine dell’anno scolastico è periodo di verifiche e bilanci prima delle tanto attese vacanze estive. Bilanci estremamente positivi per tutti gli alunni che hanno partecipato alle attività degli Orti Scolastici promossi e seguiti dalla Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica. Primi tra tutti i 28 ragazzi della 2a e 3a A della Scuola media di Messignadi, piccolo plesso facente parte dell’Istituto Comprensivo Oppido – Molochio – Varapodio, che con l’impegno dei prof. F. Surace e R. A. Cartisano, da ben 11 anni mantengono attivo il Progetto “Orto in Condotta” di Slow Food.

I lavori nell’orto, che proseguiranno come tutti gli anni passati anche 2durante la pausa estiva, hanno impegnato i ragazzi alternando le varie attività: dalla preparazione del terreno alla semina, dal trapianto alla raccolta. Dopo la consueta Festa annuale dell’Orto dell’11 novembre, nel periodo febbraio-aprile gli alunni hanno lavorato alla realizzazione di una narrazione multimediale sulla storia dell’Orto per la partecipazione al concorso organizzato dal Politecnico di Milano. Questa narrazione, che consultabile online, è presente anche sul Digital Wall del Padiglione Zero di Expo 2015.

Sempre nel mese di aprile, gli allievi di 2A hanno ricevuto la LIM quale premio per il racconto “Morte di due vaschette”, nell’ambito della realizzazione del secondo episodio del fumetto “Delitto in frigo” (sponsorizzato dalla Cuki) avente per tema il riciclo dell’alluminio.

3Altrettanto attivi e promossi a pieni voti gli alunni dell’Istit. Comprensivo “Moscato”,  che hanno frequentato la scuola primaria di Oliveto e di Gallina, e che si sono cimentati per la prima volta nell’organizzazione e cura dell’Orto Scolastico, vero punto di orgoglio dei due plessi. Intorno all’Orto, durante l’anno scolastico, sono stati organizzati momenti di condivisione in cui gli alunni, seguendo il ritmo delle stagioni, hanno preso parte attiva ai lavori di cura e messa a dimora delle piante. Particolare soddisfazione per la Comunità dell’apprendimento della Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica per l’andamento dei due Orti, quello della scuola di Gallina seguito con impegno e dedizione dal gruppo di genitori della “Tribù del Fare” e quello di Oliveto voluto e promosso dai docenti con in testa la dirigente C. G. Moschella.

Un lavoro di squadra che ha reso tutti consapevoli dell’alto valore educativo del progetto, che insegna a conoscere il territorio attraverso i prodotti, le ricette, la stagionalità e il gusto degli alimenti appena raccolti.

 Bella ed entusiasmante anche l’esperienza di tutti i piccoli dell’Ass. Preludi, protagonisti di veri e propri laboratori sensoriali che, attraverso il gioco, hanno cominciato a conoscere e apprezzare alcuni alimenti. Sperimentazioni che hanno riscontrato grande successo presso le famiglie e che saranno riproposte durante il prossimo anno scolastico.

Comunicato stampa Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano